Venerdì, 18 Ottobre, 2019

Roma: estratte morte madre e figlia dalla palazzina crollata ad Acilia

Acerboni Ferdinando | 29 Dicembre, 2016, 11:13

E' quanto ipotizzano dai Vigili del Fuoco. Si tratta di una struttura di due piani crollata in via Giacomo della Marca. Al piano terra abita una famiglia cingalese, che non c'era al momento dell'esplosione. Il pm ha disposto una consulenza tecnica che affiderà a degli esperti per chiarire le cause dell'esplosione. Il crollo è avvenuto dopo una violenta esplosione. Una palazzina di due piani è crollata a seguito di un'esplosione attorno alle 14 di mercoledì 28 dicembre ad Acilia, nel quadrante sud-ovest della Capitale. I vigili del fuoco sono al lavoro incessantemente, coadiuvati dai sanitari di tre ambulanze e di una eliambulanza e da carabinieri e polizia.

Crollo palazzina Acilia: uomo estratto vivo.

Sarebbero quattro, invece, le persone ancora disperse sotto i crolli, presenti in casa al momento della deflagrazione.

Le due persone estratte vive dalle macerie sono il fratello e la sorella di Debora, che aveva perso recentemente i genitori, e che oggi non ce l'ha fatta. A rimanere intrappolate sembra ci siano una donna con la figlia, una bambina. Quattro in tutto sarebbero i dispersi.

Intanto la procura di Roma ha avviato un'inchiesta per disastro colposo. Il comandante il comandante della stazione di Ostia, Paolo Del Giacomo, ha spiegato che "ogni ipotesi sul crollo è prematura e rinviata al completamento dei soccorsi, poi gli accertamenti verranno svolti per determinare le cause se colpose, accidentali o dolose". Cosi' la sindaca di Roma, Virginia Raggi ha voluto commentare la tragica notizia della morte di madre e figlia nel crollo della palazzina ad Acilia.

Altre Notizie