Domenica, 16 Dicembre, 2018

Gentiloni visita zone terremotate: Ricostruzione resta priorità

Gentiloni governo impegnato su sicurezza Paese sia unito Gentiloni visita zone terremotate: Ricostruzione resta priorità
Evangelisti Maggiorino | 24 Dicembre, 2016, 17:04

"Ho visto il dolore e le macerie". Lo ha detto il premier Paolo Gentiloni al termine della visita nella zona rossa di Amatrice accompagnato dal capo della Protezione civile Fabrizio Curcio e dal commissario Vasco Errani. Quel "gioco di squadra" che ha avviato la ricostruzione in tempi brevi, con la realizzazione del primo blocco di 'casette' quasi pronte per l'assegnazione.

Dopo aver lasciato Norcia, il Presidente del Consiglio si è recato a San Ginesio (Macerata) dove il numero degli sfollati tocca cifra 500 su 3500 abitanti. C'è ottimismo da parte dei sindaci e delle popolazioni di ricostruire e ricominciare.

Gentiloni ha quindi voluto sottolineare con forza "l'impegno e il lavoro delle forze dell'ordine, dei vigili del fuoco e di tutti i volontari anche tecnicamente di grandissima qualità".

ULTIMA TAPPA AMATRICE - Si è chiusa ad Amatrice la visita del Premier che è atterrato in elicottero intorno alle 13 per visitare il centro del paese completamente distrutto dopo la terribile scossa del 24 agosto scorso. "Il Governo ha stanziato le risorse necessarie, è un problema di lavorare insieme per evitare che l'impegno dei cittadini per tornare e per rilanciare piccoli centri così importanti sia ostacolato da troppe resistenze burocratiche".

"Possiamo essere orgogliosi di questo incredibile gioco di squadra che c'è stato tra le istituzioni: l'Italia non dimentica questi luoghi e il governo, dopo l'impegno eccezionale di Matteo Renzi, manterrà il tema della ricostruzione al centro della sua agenda". "Qui non pensiamo solo a ricostruire, ma anche al futuro, valorizzando le vocazioni dei territori". Dobbiamo rafforzare, ridare identità e futuro alle zone colpite.

Altre Notizie