Giovedi, 13 Dicembre, 2018

Dopo 55 anni terminata la Salerno-Reggio Calabria Foto e Video

Dopo 55 anni terminata la Salerno-Reggio Calabria Foto e Video Dopo 55 anni terminata la Salerno-Reggio Calabria Foto e Video
Evangelisti Maggiorino | 24 Dicembre, 2016, 16:23

Oggi giovedì 22 dicembre, come annunciato dall'allora premier Matteo Renzi, si chiudono i lavori della Salerno-Reggio Calabria. Ignorando quanto la logora realtà presenta, il pensiero passa dalle idee più bizzarre possibili (quale, ad esempio, la celebre TAV Torino-Lione o il famoso Ponte sullo stretto), piuttosto che intervenire su ciò che realmente richiede un "restyling".

Gentiloni ha detto che il completamento della Salerno-Reggio Calabria è un messaggio di speranza che arriva per il rilancio del sud e ha sottolineato l'importanza per il governo che guida di concentrare gran parte delle energie sul Mezzogiorno e sulla questione lavoro al Sud. Un autobus con a bordo il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, il Ministro delle Infrastrutture, Graziano Delrio, il presidente di Anas, Gianni Vittorio Armani, percorrerà i 443 chilometri fino a Villa San Giovanni. E diventerà A2 "come naturale prosecuzione dell'itinerario Nord-Sud della A1".

Intanto, in questo marasma "mediatico-politico", si interfacciano tutti coloro che giornalmente percorrono la Salerno-Reggio Calabria, la cui unica consapevolezza, almeno per ora, è quella di dover aspettare ancora molti anni prima che qualcosa di concreto, e serio, venga portato avanti in uno dei tratti stradali più critici dell'intera nazione.

Fortemente voluta da Anas, la realizzazione del progetto 'La bellezza del Creato', ovvero un luogo di preghiera - che sorgerà a Villa San Giovanni - dedicato a tutte le confessioni del Mediterraneo, dove onorare la memoria di coloro che hanno perso la vita lavorando alla realizzazione dell'A3 nel corso di entrambe le fasi storiche: dal 1962 al 1972, periodo della sua realizzazione, e dal 1998 al 2016, durata del suo ammodernamento.

Per entrare nel concreto: su 400 km di tracciato saranno posizionati sensori e telecamere intelligenti, e sarà installato un servizio wireless di ultima generazione che permetterà il dialogo fra l'autostrada, il veicolo e gli smartphone degli utenti, al fine di raccogliere dati (nel rispetto della privacy, dice l'Anas) e di diffondere informazioni meteo e di viabilità, con aggiornamenti in tempo reale.

Altre Notizie