Domenica, 17 Novembre, 2019

Alitalia, raggiunto l'accordo sulla seconda fase del piano industriale

Alitalia, raggiunto l'accordo sulla seconda fase del piano industriale Alitalia, raggiunto l'accordo sulla seconda fase del piano industriale
Esposti Saturniano | 22 Dicembre, 2016, 22:10

Il cda di Alitalia "ha approvato la seconda fase del piano industriale della Compagnia". Ma il tempo stringe e il management comincerà "da subito le consultazioni con il personale e le rappresentanze sindacali".

Si precisa anche che nel conteggio sono compresi gli esuberi veri e propri, le esternalizzazioni e i contratti a termine non rinnovati.

L'advisor Lazard ha avanzato l'ipotesi di convertire parte del debito finanziario in capitale, i creditori sarebbero quindi chiamati a convertire i loro crediti in capitale della compagnia. Unicredit sarebbe propensa all'accordo solo in caso di adesione di tutti i creditori ed in presenza di una piano credibile. 'Siamo determinati a lavorare in modo costruttivo con i sindacati per trovare un'intesa sul nuovo contratto di lavoro collettivo. Tanto che è arrivato il sì, "sofferto" si dice nei corridoi degli Piazza Gae Aulenti e di Piazza della Scala, di Intesa e UniCredit, solo se il piano riformulato dal ceo Cramer Ball sarà ridefinito con impegni più stringenti. E ancora: "Tutti dobbiamo remare nella stessa direzione per dare ad Alitalia un futuro duraturo, sostenibile e di successo".

L'attuale modello di business - spiega una nota della società - verrà modificato attraverso una serie di azioni: l'ulteriore sviluppo del network di lungo raggio, il taglio dei costi, l'aumento della produttività, la rivalutazione degli accordi di joint venture, il rafforzamento delle attuali partnership con altre compagnie aeree, la ricerca di nuovi accordi e la valorizzazione degli investimenti tecnologici. 'Negli ultimi due anni abbiamo fatto significativi progressi, ma quello del trasporto aereo e' un mercato spietato. Per questo dobbiamo proseguire nel percorso di cambiamento intrapreso: abbiamo bisogno della giusta organizzazione, di una maggiore produttività e di una struttura dei costi adeguata. Se riusciremo a fare tutto questo, Alitalia avra' finalmente successo', ha aggiunto il manager.

Altre Notizie