Sabato, 16 Novembre, 2019

Mertens, poker con un gol alla Maradona IL VIDEO

Mertens Se gioco male la prossima ci dimentica di quanto ho fatto. Il rinnovo non è importante Mertens, poker con un gol alla Maradona IL VIDEO
Evangelisti Maggiorino | 22 Dicembre, 2016, 11:49

La compagine di Maurizio Sarri è riuscita ad impressionare ancora una volta in positivo, con un Dries Mertens in giornata speciale, capace di siglare 4 reti, tra le quali uno fantastico che gli è costato l'accostamento a Diego Armando Maradona. Ci sono 17 milioni di euro su un tavolo, li ha sistemati Aurelio De Laurentiis per il suo amico Giampaolo Pozzo: ne hanno fatti d'affari assieme e con una stretta di mano (accadde per Quagliarella, per Inler, per Allan), evitando non solo l'ansia ma i giochi delle parti. L'arrivo di Pavoletti (è atteso a Castelvolturno il 3 gennaio se le visite mediche del 28 dicembre dovessero confermare la completa guarigione al ginocchio del centravanti genoano) e il ritorno in campo di Milik (previsto per metà febbraio) non sembrano più accompagnati dall'etichetta di "indispensabili" ora che il Napoli può pensare solo al campionato ed insidiare il secondo posto della Roma, più avanti solo di un punto, aspettando con serenità il doppio confronto con il Real Madrid, previsto per il 15 febbraio ed il 7 marzo.

Il mercato, guardando oltre: cercando la luna, mica la punta del mignolo; intrufolandosi nel futuro, andando a scandagliare il calcio, osando. A Napoli sta bene, come spesso ha ammesso pubblicamente, e vorrebbe restarci ben oltre il 2018, anno di scadenza del contratto che lo vincola ai partenopei. Il campionario esibito contro il Torino (dalla prodezza balistica personale agli inserimenti perfetti sui cross di Callejon) lo hanno eletto bomber vero... altro che soluzione tampone. Resta da sciogliere il nodo legato ai bonus che il giocatore vorrebbe facilmente raggiungibili mentre la società un po' meno.

Altre Notizie