Mercoledì, 19 Giugno, 2019

Agente Gabigol: "Non è felice, l'Inter gli aveva promesso più spazio"

Cacciopini Corbiniano | 21 Dicembre, 2016, 14:14

Capisco che è giovane ed è in fase d'apprendimento, ma mi chiedo cosa manchi per schierarlo. Non è felice, come tutti i calciatori che non giocato. Arriva in Italia e viene accolto in aeroporto da più di mille persone, l'Inter e la Pirelli fanno la presentazione in un auditorium come avevano fatto con Ronaldo, fisicamente sta bene e si inserisce nella squadra: in due mesi l'allenatore Frank De Boer lo ha fatto giocare 16 minuti, è arrivato un nuovo allenatore e nell'ultima partita l'ha messo in campo per 3 minuti. La dirigenza del club bianconero ha fatto sapere all'entourage del 96 nerazzurro che lo prenderebbe solo in prestito riconoscendogli la metà dello stipendio che percepisce attualmente all'Inter. "Quando chiesi ad Ausilio se l'allenatore sapesse dove e come fare giocare Gabriel o avesse idea di non farlo giocare perchè non lo riteneva pronto, lui mi ha risposto che avrebbe giocato". Gabriel è giovane ma non ha opportunità, nemmeno quando l'Inter vinceva 3-1. A gennaio chiederò ad Ausilio qual è il progetto di Pioli per lui: gli daranno qualche chance o lo mandano via in prestito Non voglio obbligare l'allenatore, ma se non ha opportunità nell'Inter allora che giochi in un'altra squadra: Adriano, per esempio, è andato al Parma ed è tornato Imperatore. Robinho s'è imposto al Real, per non parlare di Neymar.

L'agente di Gabigol apre al prestito ma ricorda: "Thohir ci aveva promesso che ne avrebbe fatto il migliore al mondo, Kakà al Milan giocò subito". Oltre ai nerazzurri c'erano Juventus, Atletico Madrid e Leicester. L'aspetto decisivo è stato quello economico, perchè la Juve è allo stesso lievito dell'Inter. Pensavo potessero concedere una chance a Gabriel, e invece non è avvenuto nulla di tutto questo. "E' cresciuto in una cultura diversa, il calcio qui è più veloce, ma lui pensava di venire in Italia per giocare".

Altre Notizie