Sabato, 20 Luglio, 2019

ATTENTATO DI BERLINO. Angela Merkel: "Il sospettato aveva chiesto asilo"

AI Mark Zuckerberg presenta l'assistente digitale Jarvis AI Mark Zuckerberg presenta l’assistente digitale Jarvis
Esposti Saturniano | 21 Dicembre, 2016, 08:24

Intorno alle ore 20.15 di questa sera un camion ha percorso a tutta velocità una delle vie principali di Berlino, nella zona ovest della città, dove era in corso uno dei tradizionali mercatini di Natale, travolgendo decine di persone nei pressi della Chiesa del Ricordo in piena zona commerciale.

Il presidente russo Vladimir Putin ha inviato al collega tedesco Joachim Gauck e ad Angela Merkel un messaggio di solidarietà: "Il crimine commesso contro i cittadini sconvolge per la sua crudeltà e il cinismo".

Berlino. Il terrorismo è tornato a colpire la Germania. "Non abbiamo - aggiunge - ancora moltissimi dettagli in merito a quanto accaduto". E' un giorno molto duro'. L'arrestato è un migrante pakistano di 23 anni che sarebbe entrato in Germania, seguendo la rotta balcanica, lo scorso febbraio come richiedente asilo.

Attacco a Berlino, il proprietario del camion: "Guidava mio cugino, non è stato lui" "L'uomo che guidava il camion e che è saltato fuori non era il mio autista: l'autista è mio cugino, un uomo fidato, potrei metterci la mano sul fuoco". Il vero autore dell'attacco sarebbe "ancora in libertà e armato". La cancelliera Merkel è in contatto con il ministro dell'Interno e con il sindaco.

Un sito di notizie economiche polacco, Money.pl., ha reso noto che l'azienda proprietaria del camion ha cercato di raccogliere alcune informazioni sui movimenti del mezzo. Tutto ciò aumenterebbe fino al 2% del PIL il budget militare e condurrebbe ad una valutazione annuale degli investimenti dei 27 stati membri, anche grazie ad investimenti comuni e al sostegno dei paesi africani - che, si sa, sono fondamentali per l'UE. Di certa forse in questo momento, nel quale non si può nemmeno andare ai mercatini di Natale senza rischiare la vita, c'è solo la necessità di velocizzare le pratiche di difesa, per il bene di tutti.

Nel mentre, l'attività investigativa prosegue senza sosta.

Come riporta l'agenzia Dpa la polizia della capitale tedesca ha parlato di possibile attentato.

Dopo gli eventi in Francia è diventato evidente che per gli eventi di massa devono essere previste specifiche misure di sicurezza, eppure la tragedia si è ripetuta.

Altre Notizie