Lunedi, 22 Luglio, 2019

##Roma, Raggi cade ancora su bilancio. Revisori: tutto da rifare

Evangelisti Maggiorino | 21 Dicembre, 2016, 08:21

Altro passo falso per la giunta capitolina guidata da Virginia Raggi. L'Organismo di revisione economico-finanziaria (Oref) del Campidoglio, ha infatti bocciato il bilancio di previsione 2017-2019. E bocciatura che significa che il Comune di Roma non riuscirà ad approvare un bilancio entro il termine previsto dalla legge, il 31 dicembre. "L'ex ragioniere generale Stefano Fermante li aveva avvisati ma la giunta Raggi ha sottovalutato la vicenda", ha dichiarato il segretario dell'Aula Giulio Cesare, il consigliere di opposizione Alessandro Onorato (Lista Marchini). A giudizio dei revisori "non sono sufficienti gli spazi di finanza pubblica necessari al rispetto dell'equilibrio finanziario in relazione alle necessità che potrebbero rivelarsi rispetto al riconoscimento dei debiti fuori bilancio, alle passività potenziali comunque presenti e a tutte le criticità evidenziate nel presente parere". "Sono a disposizione, diglielo che sono totalmente a disposizione, lui lo sa", dice il Marra e poi continua: "Se lui può intervenire con 'Gaetano.Calta'.per farmi dare una mano sui giornali - aggiunge - io sto a disposizione".

"Vi comunico che è stato depositato il parere dell'Oref e non è favorevole, motivo per cui sospendo la seduta". Dopo la sospensione della seduta, Forza Italia, Pd e Fratelli d'Italia si erano ritrovati sullo scranno del presidente d'Aula iniziando a far suonare la campanella e cantando: "I cinque stelle, vogliamo i cinque stelle". In merito al rapporto tra i due indagati, gli avvocati hanno chiarito che si conoscevano e "è ovvio che si sono incontrate a Roma visto le posizioni di tutte e due".

I consiglieri di maggioranza, nel frattempo, si erano riuniti non si sa in quale stanza di palazzo Senatorio, dove si ipotizza che si stia esaminando il parere dell'Oref, arrivato all'ora di pranzo, insieme all'asre. "Inoltre non trovano riscontro le raccomandazioni del MEF e le previsioni del piano di rientro in riferimento alla razionalizzazione e/o alienazione delle partecipazioni in society che non svolgono attività per it raggiungimento di fini istituzionali dell'Ente".

Altre Notizie