Lunedi, 15 Luglio, 2019

Obama attacca Putin: "La Russia ha interferito nelle elezioni americane"

Evangelisti Maggiorino | 19 Dicembre, 2016, 15:14

Così il presidente Barack Obama, durante l'ultima conferenza di fine anno del suo mandato, tracciando un bilancio dei suoi otto anni alla Casa Bianca e augurando Buon Natale agli americani in hawaiano, "Mele Kalikimaka". Il presidente russo Putin viene descritto senza mezzi termini come un avversario degli Stati Uniti "è l'ex capo del Kgb" ha sottolineato, non certo un alleato. Oggi è al 4,6%, il minimo di quasi un decennio. Obama poco prima aveva ricordato inoltre che è chiaro che ci sia Mosca dietro al cyberattacco. "E c'è un collegamento tra quanto disse allora e quello che ha fatto in queste elezioni" ha dichiarato Hillary Clinton. "L'obbiettivo, ha poi spiegato, è evitare che questi attacchi informatici si verifichino anche in futuro: "E la mia speranza - ha aggiunto Obama - è che il mio successore abbia lo stesso tipo di preoccupazione e di determinazione nel combattere certe interferenze". Sono tutte orribili violazioni del diritto internazionale. "Ho dato a Trump degli specifici suggerimenti, lui ha ascoltato ma non è detto che li seguirà". L'altro grande tema è stato la Siria.

In chiusura di conferenza, Obama si è dovuto fermare quando qualcuno fra i presenti nella sala gremita ha accusato un malore.

Obama ha accusato il presidente siriano Bashar Assad di avere "le mani insanguinate", insieme ai russi e agli iraniani suoi alleati, per le morti di Aleppo, con i civili intrappolati nella citta riconquistata dall'esercito del regime.

Altre Notizie