Lunedi, 20 Gennaio, 2020

Topi ringiovaniti, invecchiamento bloccato. Allora si

Machelli Zaccheo | 19 Dicembre, 2016, 01:39

Una scommessa, quella di battere l'inesorabile passare del tempo e il conseguente invecchiamento. L'esperimento, che ha avuto ottimi risultati sui topi, è particolarmente complesso. I topi, stando ai dati pubblicati sulla rivista Cell, sarebbero ringiovaniti, con risultati tangibili.

Epigenetica, non fatevi spaventare dalla parola, ovviamente sono argomenti molto complessi ma si può spiegare anche semplicemente l'essenziale, l'epigenetica studia quella parte dell'ereditarietà genetica che non deriva da modificazioni dei geni, cioè esistono caratteristiche che si trasmettono modificando il cosiddetto fenotipo senza cambiare il DNA (genotipo), facile immaginare a questo punto perché sia una strada invitante per gli scienziati, se possiamo modificare l'espressione di alcune caratteristiche genetiche senza andare a toccare il DNA all'interno di ogni singola cellula il compito è certamente meno arduo. "Ma lo studio - ha spiegato ancora - dimostra che, a differenza di quanto si riteneva finora, l'invecchiamento è un processo 'plastico', sul quale si può intervenire". Un esperimento realizzato sui topi di laboratorio, ha permesso di scoprire come i roditori, sottoposti ad un determinato trattamento, possano regredire dall'invecchiamento.

Credit: Juan Carlos Izpisua Belmonte Lab /Salk InstituteLo studio di Belmonte e colleghi s'inserisce in un ricco filone di ricerca sulla riprogrammazione cellulare, che consente di "riavvolgere il nastro del tempo" di qualunque cellula riportandola a uno stadio primordiale della sua evoluzione - quello di cellula staminale pluripotente indotta (iPSC) - mediante la manipolazione di quattro geni noti come fattori di Yamanaka. Al pari delle cellule staminali "originali", le iPSCs sono in grado di dividersi indefinitamente e diventare qualsiasi tipo di cellula del nostro corpo. Le cellule adulte sono state immerse nel cocktail per soli 4 giorni anziché tre settimane.

L'invecchiamento potrebbe essere rallentato, sono stati fatti ringiovanire topi anziani: La loro vita è stata allungata del 30%. Per evitare lo sviluppo di eventuali tumori, possibili effetti collaterali di questa particolare sperimentazione quando si agisce su esseri viventi, al cocktail è stato aggiunto un antibiotico ad ampio spettro. La cavie sono apparse "ringiovanite", ma non soltanto sulla base di criteri estetici e del miglioramento del tono muscolare: la longevità è cresciuta del 30%. I ricercatori hanno osservato così che negli animali sono migliorate le condizioni di cuore e sistema vascolare, così come quelle di pancreas e muscoli.

I quattro geni chiave - La possibilità di ringiovanire le cellule attraverso l'attivazione di quattro geni speciali fu scoperta nel 2006 dal giapponese Shinya Yamanaka, che sei anni dopo si aggiudicherà il Nobel.

Altre Notizie