Venerdì, 22 Gennaio, 2021

Champions League, Juventus-Dinamo Zagabria 2-0: il ritorno di Higuain e Dybala

Juventus-Dinamo Zagabria Champions League 2016-2017 probabili formazioni Champions League, Juventus-Dinamo Zagabria 2-0: il ritorno di Higuain e Dybala
Cacciopini Corbiniano | 10 Dicembre, 2016, 19:13

La Dinamo Zagabria non ha avuto una minima reazione ed al 74° la ditta Pjanic-Rugani ha confezionato un gol replay rispetto a quello di sabato scorso contro l'Atalanta. In difesa riecco Evra e Benatia accanto a Rugani.

Un contropiede dei bianconeri porta Higuain, servito da Pjanic, a concludere ma viene murato dalla difesa avversaria in corner. La prima occasione è al sesto minuto: assist di Pjanic per Higuain che da buona posizione calcia a lato.

Quando è passata mezz'ora, il tecnico bianconero ordina il cambio di modulo e chiede il 4-3-1-2, alla ricerca di qualche soluzione in più.

Troppi errori tecnici rendono inoffensiva la permanenza della Juve sulla trequarti dei croati che dimostrano difficoltà in fase difensiva. Insomma, è stata decisamente una serata positiva per la Juve, che deve star lontana dai discorsi relativi all'opportunità di arrivare seconda anziché prima: una squadra come quella bianconera deve sempre puntare al massimo e, in questo caso, il massimo è stato fatto. Circa 20 minuti dopo, però, a bordo di alcuni minibus è arrivato un secondo gruppo di tifosi della Dinamo che, una volta entrato nel settore ospiti, si è violentemente scontrato col primo.

I bianconeri la sbloccano al 52'.

Lemina prova a capitalizzare l'assist di Cuadrado ma la sua conclusione viene deviata in corner. Livakovic si è opposto a un sinistro in diagonale di Pjanic ma nulla ha potuto al 73' sul perentorio stacco di testa di Rugani, al secondo gol in 4 giorni, su angolo dalla destra dello stesso bosniaco. Raddoppio della Juve e partita messa in cassaforte, col piacevole del ritorno di Dybala. Scegliamo due giocate in singola molto stuzzicanti. Nei piani dell'allenatore livornese Dybala dovrebbe riassaporare il campo contro la Dinamo Zagabria per essere al meglio nel derby contro il Toro e soprattutto per lo scontro diretto contro la Roma. Esperimento che dura poco, visto il successivo ingresso di Hernanes al posto del centravanti croato.

Al 79° Allegri decide di mandare in campo Dybala per una sana sgambata giusto per fargli riassaporare il ritmo partita e le zolle dello Juventus Stadium.

Vietato sbagliare dunque, se si vuole accedere agli ottavi da testa di serie, ma guai a sottovalutare l'impegno perché la Dinamo Zagabria verrà a Torino senza nulla da perdere, ma con la voglia di fare bene.

Altre Notizie