Lunedi, 14 Ottobre, 2019

Foggia, rogo in una baraccopoli: ragazzo di 20 anni morto carbonizzato

Evangelisti Maggiorino | 09 Dicembre, 2016, 11:57

Un ragazzo di 20 anni è morto carbonizzato in un violento incendio che si è sviluppato nella notte, forse a causa di una stufetta mal funzionante, all'interno del cosiddetto 'Ghetto dei Bulgari', l'insediamento di baracche che si trova in località 'Pescia', nel territorio di Foggia, Borgo Mezzanone e Tressanti, a una ventina di chilometri da Foggia. L'ipotesi più accreditata sulle cause dell'incendio sarebbe quella di un cortocircuito causato dagli allacci abusivi che caratterizzano la baraccopoli, oppure un guasto a una stufa. Le fiamme si sono propagate tra le baracche e avrebbero distrutto l'80% del campo. L'allarme è stato dato questa notte intorno alle due e sul posto sono prontamente intervenuti i carabinieri del Comando provinciale di Foggia e i vigili del fuoco con diverse autobotti. Tre persone hanno perso la vita in altrettanti roghi.

Al momento è stata confermata solo una vittima, ma le operazioni di bonifica e di controllo delle baracche potrebbe rivelare la presenza di altre vittime. Il precedente è avvenuto pochi giorni fa nel 'Gran Ghetto' nelle campagne tra San Severo e Rignano.

Altre Notizie