Sabato, 18 Agosto, 2018

Renzi si è dimesso, e adesso cosa farà Mattarella?

Renzi si dimette il video Renzi si è dimesso, e adesso cosa farà Mattarella?
Evangelisti Maggiorino | 07 Dicembre, 2016, 03:25

Le annunciate dimissioni di Matteo Renzi da presidente del Consiglio aprono svariati scenari relativi al futuro dell'Italia, analisi che si concentrano soprattutto su una sola domanda: dopo Renzi, chi sarà il nuovo presidente del Consiglio che traghetterà il Paese a nuove elezioni?

"È stata una grande festa, cioè più che altro mi hanno fatto una grande festa". Non ci è riuscito e quindi se ne assume le conseguenze: "Il mio governo finisce qui".

Per il FRANKFURTER ALLGEMEINE ZEITUNG "la maggioranza degli italiani ha votato in modo chiaro contro la riforma e perciò contro il governo di Renzi". Questa azione sarebbe stata tanto caldeggiata dalle forze politiche che si sono opposte alla riforma referendaria. Una bocciatura per un Premier accolto come un "messia" innovatore che ha finito, invece, per incarnare i poteri forti, da Marchionne a De Benedetti, da Goldman Sachs a Confindustria.

Per l'inglese The Guardian il titolo è "Renzi si dimette da primo ministro dopo la pesante sconfitta al referendum", mentre "The Times" tira in ballo Bruxelles "Ue in subbuglio dopo che il primo ministro italiano si è dimesso".

Già, perché il "NO" non ha vinto per la giustezza delle posizioni di quanti hanno sottolineato le manchevolezze della riforma e di quanti hanno promesso di darcene una assai più bella. Il NO non soltanto vince, trionfa con margini di distacco che sono abissali.

Dimissioni che subito dopo la comunicazione della vittoria del No, venivano richieste a gran voce da vari politici; Il Segretario della Lega Nord, Matteo Salvini primissimo a parlare dopo la pubblicazioni dei risultati: "Renzi adesso deve andare a casa, si dimetta tra pochi minuti". Il popolo italiano, precisamente il 59,11% dei cittadini, si è espresso a favore del No, a fronte del 40,89% che ha votato Si. Per questo vi dico che a noi potrebbe convenire puntare ad elezioni anticipate, da fare il prima possibile. "Domani riunirò il CdM e salirò al Quirinale per presentare le mie dimissioni da presidente del consiglio". Quest'oggi Padoan si recherà al Colle, e la sua decisione di non partire per gli incontri di Bruxelles, risulta molto importante per garantire la sua presenza e il suo controllo sulla situazione politica e su quella dei mercati finanziari.

Altre Notizie