Mercoledì, 17 Luglio, 2019

Serie A: Napoli d'autorità sull'Inter per 3-0. Prima sconfitta per Pioli

Cacciopini Corbiniano | 05 Dicembre, 2016, 04:34

Quest'ultimo lancia l'undici titolare ideale, con Piotr Zielinski e un'ottimo Amadou Diawara al posto, rispettivamente, di Allan e Jorginho.

Sarri deve sopperire all'assenza di Mertens, squalificato: il tridente leggero è accantonato, c'è Gabbiadini al centro dell'attacco.

L'Inter inizia così ad attaccare con il solito Icardi e, nel reparto offensivo, sembra che possano segnare da un momento all'altro, ma la difesa nerazzurra resta sempre un problema.

Handanovic ha evitato il quarto gol di Hamsik e Gabbiadini, poi Giaccherini ha sostituito Insigne e Maggio ha preso il posto dell'infortunato Hysaj.

INTER (4-2-3-1) Handanovic; D'Ambrosio, Ranocchia, Miranda, Ansaldi; Brozovic, Kondogbia (dal 10′ s.t. Joao Mario); Candreva (dal 31′ s.t. Palacio), Banega (dal 1′ s.t. Eder), Perisic; Icardi.

UNO-DUE PAZZESCO - Partenza incredibile per gli uomini di Sarri. Nei primi minuti è suo l'assist per Zielinski nell'occasione della prima rete. Tocco centrale per l'accorrente Piotr Zielinski.

Il Napoli chiude la pratica in 5 minuti. È ancora il polacco Zielinski protagonista. Quattro minuti dopo ed è già raddoppio: a firmarlo è Hamsik che conclude il perfetto inserimento sulla palla di Insigne con un implacabile diagonale. Il Napoli però rischia. L'argentino spara addosso a Reina. Ma adesso siamo in crescita per applicazione difensiva e i pochi gol presi in più rispetto alla scorsa stagione sono frutto di un periodo in cui abbiamo commesso degli errori individuali. Sono buoni i segni di ripresa. Handanovic compie dei veri e propri miracoli su Ghoulam sugli sviluppi del corner.

Reina 7 - Gran gara per il portierone spagnolo, funge da difensore aggiunto in fase di appoggio e neutralizza tutte le folate offensive che l'Inter porta a segno. Avanti di tre gol i ragazzi di Sarri si sono messi al controllo della situazione, sfiorando il poker in un paio di occasioni conHamsik e Gabbiadini, ma senza mai strafare e contenendo qualche folata di orgoglio dei nerazzurri. Reina riesce a salvare il risultato. Ora martedì la sfida di Lisbona dove sarà una notte da Champions. L'anno scorso la vittoria con l'Inter servì a raggiungere la vetta del campionato.

Filippo Tramontana non può certo essere soddisfatto al termine di Napoli-Inter, partita terminata sul punteggio di 3-0 in favore dei partenopei e commentata dallo stesso telecronista di 7 Gold.

Altre Notizie