Mercoledì, 17 Luglio, 2019

IPhone 6S e 6S Plus, tool definitivo per riconoscere i problemi spegnimento

IPhone 6S e 6S Plus, tool definitivo per riconoscere i problemi spegnimento IPhone 6S e 6S Plus, tool definitivo per riconoscere i problemi spegnimento
Acerboni Ferdinando | 03 Dicembre, 2016, 23:19

Dopo le tante lamentele dovute alle problematiche riscontrate dai possessori di iPhone 6, che hanno più volte segnalato ad Apple la scarsa autonomia della batteria e lo spegnimento improvviso dello stesso device, Apple ha deciso di attivare un programma per la sostituzione delle batterie difettose e da ieri sul sito ufficiale è attivo un tool che permette di verificare se il dispositivo rientra in questo programma. E' importante notare che non ci sono problemi di sicurezza. Apple ha riferito, inoltre, che rimborserà anche coloro che hanno già provveduto alla sostituzione della batteria, prima dell'annuncio emesso dalla società stessa. Sul suo sito web cinese, Apple dice di aver scoperto che un piccolo numero di modelli di iPhone 6s, prodotti tra settembre e ottobre 2015, aveva avuto componenti della batteria esposti all'aria dell'ambiente controllato più a lungo del dovuto.

Anche se l'obiettivo principale di Apple è stato quello di avvisare i propri clienti per capire a quanti deve sostituire la batteria in forma gratuita, nascono alcune domande su come questo problema sia accaduto. Da qualche anno ormai, è arrivata la possibilità di proteggere il proprio iPhone con un vetro temperato, un'ottima soluzione considerando che spesso e volentieri si riescono a risparmiare un bel po' di costi di riparazione.

Apple aggiunge che gli iPhone sono progettati per spegnersi automaticamente a determinate condizioni, come ad esempio una temperatura estremamente fredda.

Abbiamo valutato tutti gli altri fattori che potrebbero causare lo spegnimento imprevisto di un iPhone. Il programma gratuito di sostituzione della batteria di iPhone 6S sarà valido fino al terzo anniversario della data della prima vendita del dispositivo, ovvero entro il 25 settembre 2018.

Altre Notizie