Venerdì, 19 Luglio, 2019

Spetcul - SIAE vince il ricorso d'urgenza sul secondary ticketing

Viagogo Viagogo
Deangelis Cassiopea | 03 Dicembre, 2016, 22:53

"Siamo dunque soddisfatti dell'ordinanza - aggiunge Michelena - che ha confermato la piena legittimità del modello di business di Ticketbis così come della vendita di biglietti sul mercato secondario".

A ottobre, infatti, quando i biglietti per i concerti dei Coldplay furono messi in vendita, andarono a ruba in pochissimo tempo al punto che subito fu aggiunta una seconda data, quella del 4 luglio. Di questi circa 10.000 sono ancora in vendita presso le società di secondary ticket, Sugar ha quindi chiesto che gli attori coinvolti "restituiscano i biglietti" al mercato autorizzato affinché possano tornare in vendita al prezzo normalmente stabilito.

Codacons: istanza urgente alla Procura di Milano affinche' sequestri i biglietti invenduti sui siti secondari. Anche i biglietti per questo secondo appuntamento, però, sparirono in un batter d'occhio, tra l'indignazione dei fan, per poi ricomparire nei siti di secondary ticketing con prezzi maggiorati. La parziale inibitoria disposta dal giudice muove da una presunzione erronea in quanto Live Nation non ha mai venduto, né direttamente, né indirettamente, alcun biglietto relativo ai concerti dei Coldplay a siti di secondary ticketing e non ha comunque nessun riflesso concreto sull'operatività di Live Nation. In primo luogo la decisione ha chiarito come 'la rivendita individuale e occasionale sul mercato secondario di biglietti di eventi musicali precedentemente venduti dall'organizzatore dell'evento sul mercato primario ai consumatori finali non può ritenersi illecita sotto il profilo della violazione del diritto d'autore'. La stessa sentenza ha inoltre rigettato la domanda cautelare di sequestro del sito e quella di sequestro dei biglietti dei concerti dei Coldplay posti in vendita sulla medesima piattaforma di commercio elettronico.

A dare notizia in merito alla vittoria in Tribunale della SIAE, contro il bagarinaggio on line, sono state congiuntamente pure le Associazioni Federconsumatori e Adusbef che negli ultimi mesi, allo stesso modo, hanno denunciato l'odiosa pratica del secondary ticketing che danneggia soprattutto i giovani. “Si tratta di un grande risultato che il Tribunale abbia accolto le motivazioni presentate, rilevando lilliceità dellattività di bagarinaggio online che rappresenta un pregiudizio economico sia per i consumatori che per gli autori – conclude Gaetano Blandini.

Altre Notizie