Sabato, 17 Agosto, 2019

Piazza Affari verso una partenza piatta, occhio a MPS e Rcs

Piazza Affari verso una partenza piatta, occhio a MPS e Rcs Piazza Affari verso una partenza piatta, occhio a MPS e Rcs
Esposti Saturniano | 03 Dicembre, 2016, 13:00

Piazza Affari archivia la seduta con un rialzo dell'indice Ftse Mib pari a 2,13%, recuperando di fatto quanto perso ieri e risultando la migliore Borsa azionaria europea.

Oggi è il secondo giorno di conversione dei bond in azioni.

La Borsa di Milano scivola pesantemente a pochi minuti dall'avvio sotto il peso di Monte Paschi e dei titoli del comparto bancario. Sul listino principale spicca il titolo di MPS che, dopo una sospensione in asta di volatilità, viaggia in salita dello 4% a 17,98 euro. Oggi MPS avvierà l'offerta di conversione dei bond subordinati in azioni, ebbene lo farà da titolo sospeso, ma con il benestare di Consob che ha approvato il prospetto informativo proprio relativamente alla conversione.

Affondano gli altri bancari: il Banco cede il 4,09%, Bpm il 3,89%, Unicredit il 4,01%, Bper il 3,68%, Intesa Sanpaolo il 2,97%. In merito ai titoli "Euro 1.000.000.000 Floating Rate Exchangeable Fresh Bonds due 30 December 2099" emessi da Mitsubishi Ufj Investor Services&Banking, Mps non ha intenzione di procedere per il momento all'effettuazione di un'offerta. Il titolo resta in fase di pre-apertura segnando un ribasso teorico del 5%. L'operazione dovrebbe concludersi entro questo venerdì e i vertici senesi sperano di recuperare così almeno 1,5 miliardi, in modo da smaltire il peso della ricapitalizzazione cash, attualmente varata fino a 5 miliardi. Tra gli impegni assunti, quello di mantenere "un atteggiamento non proattivo, astenendosi dal raccomandare o consigliare l'adesione all'Offerta".

Altre Notizie