Lunedi, 22 Luglio, 2019

Milan, Montella in conferenza: "Abbiamo lavorato molto sulla tattica. Nicola? Tecnico preparato"

MILAN – Bacca ancora a parte pronto Lapadula! Niang c’è al posto di Bonaventura Milan, Montella in conferenza: "Abbiamo lavorato molto sulla tattica. Nicola? Tecnico preparato"
Cacciopini Corbiniano | 03 Dicembre, 2016, 12:50

Ecco la conferenza stampa integrale riportata dal nostro inviato a Milanello, Daniele Longo. Spero di recuperare lui e Mati Fernandez per la settimana prossima. Sapevo del suo viaggio a Siviglia, ma non della visita allo stadio. Fosse stata una finale di Champions o l'ultima partita del campionato avremmo potuto rischiare Jack. "Sappiamo di andare ad incontrare una squadra che ha grande qualità, la nostra idea è quella di andare lì e con le nostre qualità fare la nostra partita e per metterli in difficoltà". "Non dimentichiamo l'Inter che ha giocatori di primo livello, anche la Lazio è molto sottovalutata, Inzaghi è bravo".

Per Montella inutile guardare la classifica: "I 3 punti di domani ai fini aritmetici valgono come i 3 punti contro la Juventus. Bertolacci? È stato fermo a lungo ma sarà un valore aggiunto". "L'obiettivo è riportarlo alla condizione migliore". Non si è allenato per un problema, oggi vedremo come sta, poi per le prossime partite ci penseremo. Al di là dell'aspetto numerico, è importante avere la vicinanza del pubblico.

Come prima cosa, il tecnico del Milan, Vincenzo Montella, rivolge un sentito pensiero a riguardo della tragedia che ha colpito il club della Chapecoense: "Ci sentiamo vicini ai familiari colpiti da questa tragedia, contento dell'iniziativa presa dalla nostra società". Mancherà Mesbah, ma stiamo valutando anche altri cambiamenti.

SU HONDA: "E' un professionista esemplare, tra i primi 5 che ho avuto nella mia carriera".

NICOLA E 'L'ALCHIMISTA' - "Con Davide ci conosciamo da tanto, abbiamo giocato sei mesi insieme in Serie B al Genoa e abbiamo legato molto - ha raccontato Montella -. Mi costrinse a comprare un libro, 'L'alchimista' di Paulo Coelho, e lo lessi in due giorni". Qualcosa abbiamo lasciato per strada, nelle scelte. Ha caratteristiche importanti. Si sostituisce con altre caratteristiche. "Dipende dal carattere è normale". "Anche per ieri sera vale lo stesso discorso". "Un orario anomalo rispetto alle nostre abitudini - ha detto il tecnico -. Ma ci stiamo abituando". "Carlos è sotto media con i gol, ma nel derby ha fatto un'ottima partita. Dobbiamo ancora migliorare in questo senso".

Il duello 'cittadino' con l'Inter vede il Diavolo nettamente avanti: "Mi auguro che si possa arrivare davanti all'Inter più per meriti nostri che per demeriti degli avversari".

Altre Notizie