Domenica, 04 Dicembre, 2016

Referendum, Renzi punzecchia Raggi: "Romani si chiedono quando inizia a fare sindaca"

Roma violenza sulle donne Raggi assente al corteo promette nuovi centri Condividi
Evangelisti Maggiorino | 30 Novembre, 2016, 01:26

Il terreno di scontro è il "Patto per Roma". "Nelle altre città ci hanno fatto proposte e le abbiamo firmate, dipende dalle priorità che hanno le amministrazioni", ha sottolineato il premier che non ha mancato di dare un'altra stoccata alla sindaca 5 Stelle, contraria alla riforma costituzionale: "C'è chi fa gli ordini del giorno sul referendum e chi si mette a discutere nel merito".

Nel corso della presentazione del Primo rapporto statistico sull'area metropolitana romana la sindaca di Roma Virginia Raggi ha preso la parola in conferenza stampa: "Attualmente la maggioranza della città metropolitana non è la stessa del sindaco della città metropolitana".

"I cittadini romani non si chiedono quando Raggi comincerà a fare la senatrice, ma quando comincerà a fare la sindaca". "Si avvicina il referendum e cercano di nuovo di infangarci - aggiunge Raggi - La solita tecnica per distogliere l'attenzione, ma significa anche che hanno paura di perdere". Questo almeno in teoria, perché formalmente, nel caso di Castel di Guido e Tenuta del Cavaliere, il passaggio non è mai avvenuto, generando un contenzioso che si protrae da anni fra Roma Capitale e Regione Lazio, la quale, però, ad oggi, non ha mai sentito parlare di questi impianti annunciati dalla Muraro. Disponibilità totale a lavorare con il Comune di Roma purché il Comune di Roma abbia voglia di lavorare con noi.

Altre Notizie