Domenica, 04 Dicembre, 2016

Oceania: ascolta la colonna sonora del nuovo film Disney

Oceania: ascolta la colonna sonora del nuovo film Disney Oceania - Moana: Recensione in Anteprima del cartoon Disney
Deangelis Cassiopea | 30 Novembre, 2016, 00:36

Se le primissime critiche al film erano state indirizzate al fisico di Maui, che suggerirebbe uno stereotipo di uomo sovrappeso, fa sorridere che invece ci si trovi davanti a un personaggio sempliciotto, coperto di tatuaggi viventi 2-D che rimbalzano all'occasione intorno ai suoi pettorali. Teoricamente principale fonte di comicità dei 100′ di visione, la sua entrata in scena segna un cambiamento di tono brusco dalla vivace qualità fiabesca del primo atto verso una consapevolezza di sé sfacciata e ammiccante (quando il semidio vede per la prima volta Vaiana, usa il becco del suo galletto non proprio intelligentissimo HeiHei per incidere una remo con il suo nome affermando: "Quando usi un uccello si chiama tweet..."). È innegabile che da un punto di vista narrativo ci si voglia staccare poco dal classico stilema del viaggio dell'eroe, o dal trarre spunto dall'epica di svariati popoli e culture in giro per il mondo, eppure l'impronta sociale e antropologica che si cela dietro Oceania è tutto tranne che superficiale.

È quello dell'attenzione per l'ambiente e per la descrizione della sua bellezza e della sua potenza in chiave anche ambientalistica. "E' un film che non ha nulla a che fare con l'amore, ma l'epicità ti trascina ugualmente, e lo dice una che era cresciuta con il mito del principe azzurro".

Diretto da John Musker e Ron Clements, sarà nelle sale italiane il 22 dicembre.

Perché in Italia Moana, nuovo cartoon Disney, si intitolerà Oceania? Il rapporto col semidio è diventato quello tra un mentore e l'eroina, anche se tra i due quella forte è lei, che finisce per dare una mossa al mentore. Gli fa eco Raphael Gualazzi, che nel film doppia, in recitato e canto, l'enorme granchio Tamatoa: "Mi ha colpito molto per come ha valorizzato la scoperta, il viaggio e l'audacia, e per il ritorno alle origini e all'ordine naturale delle cose".

La parte più soddisfacente di Oceania è, senza alcun dubbio, una colonna sonora indimenticabile, composta da canzoni originali scritte da Lin-Manuel Miranda, creatore di Hamilton, e Opetaia Foa'i. "La seconda volta andrà meglio, dovevano darmi la parte del pollo!". La nostra è un'eroina tosta, che ha il destino del mondo sulle spalle ed è pronta a compiere un viaggio di fondamentale importanza.

Chiara Grispo. L'esperienza di interpretare Vaiana mi ha molto cambiato.

Sul red carpet color oceano hanno sfilato i registi Ron Clements e John Musker e la produttrice Osnat Shurer, insieme ai grandi performer che emozioneranno il pubblico nella versione italiana del film: la giovane cantante Chiara Grispo, che interpreta le canzoni di Vaiana, e le due voci che canteranno la cover in italiano "Prego" (nella versione originale "You Are Welcome"), presente nei titoli di coda del film, il popolare e amato rapper vincitore del Festival di Sanremo 2014 nella sezione "Nuove proposte" Rocco Hunt e Sergio Sylvestre, il cantante vincitore della scorsa edizione di Amici di Maria de Filippi e che con "Big Boy" ha conseguito il disco d'oro sia per il singolo che per l'ep. "All'ultimo c'è proprio l'incontro tra la bambina e la natura che è qualcosa di molto significativo: è come se una bambina risolvesse i problemi che attanagliavano l'isola, e questo è molto molto significativo".

Altre Notizie