Domenica, 21 Luglio, 2019

Mps: sì assemblea ad aumento di capitale

Mps: sì assemblea ad aumento di capitale Mps: sì assemblea ad aumento di capitale
Esposti Saturniano | 26 Novembre, 2016, 06:04

Lo si legge in un comunicato stampa "tecnico" emesso dall'istituto senese. "Rimane tuttavia l'incertezza per il raggiungimento del quorum minimo del venti per cento del capitale previsto per l'assemblea straordinaria" ha concluso l'assessore. Dopo le dimissioni di Massimo Tononi la scelta dei soci è ricaduta su Alessandro Falciai. La vigilia dell'assemblea è stata vissuta in Borsa con 'ottimismo', con il titolo che, dopo essere stato in forte ribasso per gran parte della giornata toccando un minimo a 0,2091 euro per azione, ha recuperato terreno nell'ultimissima fase degli scambi chiudendo con un rialzo dell'1,55% a quota 0,2227 euro. Il grado di riuscita di ogni passaggio influirà sugli altri.

Salvo sorprese dell'ultima ora Mps riuscirà a riunire regolarmente l'assemblea che giovedì dovrà deliberare sull'aumento da 5 miliardi. Per noi la priorità è Mps. Generali avrebbe in mano 400 milioni di bond subordinati Mps.

"Il protocollo d'intesa sottoscritto nel luglio scorso contiene l'impegno a seguire e monitorare le vicende del sistema del credito, tra cui quelle di Mps - ha spiegato Ciuoffo - La Regione seguirà quindi con attenzione le evoluzioni in corso sul Monte, così come sta facendo su tutto il comparto bancario". A livello di 'spese vive', l'operazione di salvataggio costerà 448 milioni di euro lordi. Ma dai soci del Monte, compresi i piccoli, è arrivato l'ok al nuovo maxi-aumento da cinque miliardi, necessario a coprire lo scorporo di 27 miliardi di sofferenze e poi a riportare il patrimonio di vigilanza al di sopra della soglia di sicurezza stabilita dalla Bce. Mps, nelle integrazioni richieste da Consob, ha stimato una adesione da parte degli obbligazionisti all'offerta di conversione in azioni per un corrispettivo di 1.143 milioni di euro. Per quel che riguarda Atlante, oltre ad accollarsi la tranche mezzanine da 1,6 mld, il fondo rileverà un portafoglio crediti di leasing assistiti da garanzia del valore netto di 436 milioni di euro. Continua intanto l'ispezione della Bce sulla "quasi totalità del portafoglio" con particolari approfondimenti su "alcune posizioni creditizie".

Altre Notizie