Martedì, 15 Ottobre, 2019

Champions League, Napoli-Dinamo Kiev 0-0: azzurri dominano ma senza cattiveria

Cacciopini Corbiniano | 26 Novembre, 2016, 00:52

A questo punto soltanto la Dinamo Kiev è tagliata fuori, sia per quanto riguarda l'accesso agli ottavi di finale sia per un'eventuale 'retrocessione' in Europa League. Dopo un fine settimana fantastico, abbiamo iniziato questo giro UCL con 3/3 combinazioni vincenti Martedì sera. E' chiaro che bisognerebbe estraniarsi dagli eventi, ma quando vai in campo è difficile. Ha avuto alcune occasioni nel secondo tempo ma il gruppo non ha prevalso sulla Dinamo. Non la seguivamo, eravamo concentrati su questa partita.

Stanno arrivando in questo gioco, dopo tre vittorie, due pareggi uno una sconfitta in tutte le competizioni. Una coincidenza? Possibile, ma chi vi scrive ci crede poco e dunque è più realistico pensare come lo spagnolo abbia dato sicurezza a tutto il reparto che ha sfruttato anche un Koulibaly davvero in forma smagliante: proprio quello che ci voleva.

"La squadra è uscita per il riscaldamento con il Benfica che vinceva 3-1 e mentre siamo entrati in campo si è saputo del 3-3, così i ragazzi hanno capito che oggi vincere o pareggiare era uguale". Ora, in attesa del 6 dicembre, giorno cruciale per il destino dei partenopei in Champions, è bene concentrarsi sul campionato e sulla sfida contro il Sassuolo in programma lunedì alle 19; orario insolito, certamente complicato per chi lavora ma i prezzi popolari faranno tornare pieno come un uovo il San Paolo.

Napoli probabile formazione (4-3-3): Reina - Ghoulam, Koulibaly, Chiriches, Hysaj - Allan, Jorginho, Hamsik - Insigne, Mertens, Callejon.

Dinamo Kiev (4-1-4-1): Rudko; Morozyuk, Vida, Khacheridi, Makarenko; Rybalka; Yarmolenko, Sydorchuk (22′ st Orikhovskiy), Garmash, Tsygankov (15′ st Gonzalez); Besedin (36′ st Moraes). Direttamente dal San Paolo in Streaming Napoli-Dinamo Kiev.

Mertens 5: stavolta non fa il miracolo, si dimostra troppo leggero per i rudi difensori ucraini e finisce schiacciato. Voglio mettere a fuoco esclusivamente sulle nostre prestazioni e di non preoccuparsi per il risultato, altrimenti si rischia di vedere i nervi scorrimento in. Nel girone di Champions non è stata molto fortunata, ma da luglio ad ora in trasferta ha perso una sola volta. Il risultato del Benfica ci ha tolto di determinazione.

Altre Notizie