Mercoledì, 26 Giugno, 2019

Giornata internazionale contro la violenza sulle donne: gli appuntamenti dell'As

Acerboni Ferdinando | 25 Novembre, 2016, 19:16

Oggi, venerdì 25 novembre, si celebra la giornata internazionale contro la violenza sulle donne e la Sindaca di Roma, Virginia Raggi, ha partecipato, nella serata di ieri, a Villa Bonelli ad una manifestazione che "si è tinta di rosso per ricordare Sara di Pietrantonio. I Centri Antiviolenza e il movimento delle donne lottano da trent'anni per affermare l'inviolabilità del corpo femminile fin dall'infanzia, per fare in modo che sempre più donne si sottraggano alla violenza e che le generazioni future crescano libere e sicure".

"Il Ministro Boschi ha ripercorso - riferisce l'avvocato Cavanna - le principali azioni attivate in questi due mesi dal Dipartimento Pari opportunità sui temi della violenza di genere e delineato un quadro d'insieme della situazione in Italia. Le iniziative, ormai da diversi anni, stanno coinvolgendo sempre più uomini perché è fondamentale lavorare con loro per dar vita a un cambiamento di mentalità che deve riguardarci tutti". A cura di Svolta Donna, in collaborazione con la Città di Pinerolo. Le forme più gravi di violenza sessuale come stupri o tentati stupri hanno interessato rispettivamente 652mila e 746mila donne (il 5,4%). Il progetto, iniziato quasi un anno fa, ha visto le prime fotografie in mostra a Vicenza durante una conferenza contro il femminicidio, riscuotendo vivo interesse e anche qualche sgomento a causa dell'iperrealismo delle fotografie in grande formato che, seppure nella classica e consueta forma del "Demorfismo fotografico", hanno mantenuto tutta la reale crudezza di quanto le vittime hanno dovuto soffrire.

Oggi il mondo intero commemora la giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne. E' violenza sulle donne sostenere che "beh, con quella minigonna lo stupro se l'è cercato" oppure ancora "se ti picchia è perché tu glielo permetti".

Nella maggior parte dei paesi si tratta di una pratica tradizionale, ma in paesi come l'Indonesia la procedura viene effettuata da personale sanitario.

Maschi che si immischiano.

Per questa data, scelta dall'Assemblea delle Nazioni Unite in ricordo dell'eccidio delle tre sorelle Mirabal, avvenuto nella Repubblica Dominicana il 25 Novembre 1960, sarà distribuita una cartolina che non solo ricorda una vicenda sconosciuta ai più, ma che vuole anche mandare un chiaro messaggio alla follia di quei "piccoli uomini che usano la violenza sulle donne per sentirsi grandi". A commettere in maggioranza questi delitti sono i partner, sia attuali che ex: il 62,7% degli stupri è infatti perpetrato da una di queste figure.

"Contrastare la violenza - conclude Bottalico - non può prescindere da percorsi seri di educazione all'affettività e di contrasto agli stereotipi di genere".

Altre Notizie