Lunedi, 19 Agosto, 2019

Bonus 500 euro per docenti, ecco come ottenerli e come spenderli

Dal 30 Novembre gli insegnanti potranno generare i buoni spesa Dal 30 Novembre gli insegnanti potranno generare i buoni spesa
Acerboni Ferdinando | 25 Novembre, 2016, 18:04

Per evitare una certa carenza di esercenti convenzionati riscontrata in alcune città da parte degli studenti con il bonus cultura, il Miur "sta attivando una azione di sensibilizzazione per incrementare la lista degli esercenti (sempre aperta la possibilità di inserirsi) per tutte le università, gli enti accreditati dal MIUR e le scuole che riceveranno dal MIUR direttamente l'apposito codice esercente". Sì, registrandole nella piattaforma e presentando la documentazione alla propria scuola. Quindi anche ciò che non è stato speso l´anno precedente, lo si ritrova nel "borsellino". Alla risposta affermativa verrà indirizzato nella parte del sito che gli permetterà di emettere un buono per il settore e per la cifra utilizzata, che andrà a scalare i 500,00 euro di base.

Una volta in possesso dello SPID si potrà procedere con la registrazione sul sito www.cartadeldocente.istruzione.it.

Come si utilizza la piattaforma? .

Secondo quanto riportato, entro il 30 novembre 2016 la piattaforma dovrebbe essere attivata. Se si hanno dubbi sugli esercenti o gli enti accreditati per la vendita dei servizi acquistabili con la card docenti, nella piattaforma è presente un elenco facilmente visionabile. L'importante che il bene acquistato rientri nelle categorie utili per le quali è possibile spendere il bonus. Gli enti e gli esercenti che vorranno accedervi potranno aderire a partire dal 28 novembre 2016.

Posso acquistare beni e servizi all'estero? . Il saldo disponibile verrà aggiornato tenendo conto della spesa e sarà visualizzabile immediatamente.

Sono ben 500 gli euro a disposizione degli insegnanti per l'anno scolastico 2016-2017. Saranno attivati call center dedicati. Ricordiamo, inoltre, che da quest'anno non ci sarà bisogno di rendicontare la spese perché la procedura sarà automatica. Siamo ancora lontano dall'obiettivo di 3 milioni fissato entro fine anno, ma certamente l'effetto del Bonus Cultura e del Bonus Docenti cominciano a farsi sentire. Docenti di ruolo a tempo pieno e part-time, neoimmessi in ruolo, docenti inidonei per motivi di salute, docenti in comando, distacco e fuori ruolo, docenti delle scuole estere, docenti delle scuole militari. I servizi di cui potranno fruire sono l'acquisto di libri e testi cartacei e digitali, la partecipazione a corsi di formazione e aggiornamento, visite alle mostre e ad eventi culturali, cinema, musei, teatro e spettacoli dal vivo, acquisto di software e hardware.

"Noi, che già non vedevamo ragioni sufficienti (i ricorsi pendenti) per erogare il 20% in meno di quanto spetta ai docenti, ancora di più adesso riteniamo inaccettabile che si operi in tal modo: dandone comunicazione alle scuole nel tardo pomeriggio del venerdì, ed essendo il sistema informatico non funzionante, ancora a metà giornata del lunedì 21 novembre, ai fini della trasmissione dati, per cui le scuole sono tuttora bloccate nella loro operatività specifica".

Altre Notizie