Venerdì, 19 Luglio, 2019

Mihajlovic, nessuno vale 100 milioni

Mihajlovic Mihajlovic, nessuno vale 100 milioni
Cacciopini Corbiniano | 25 Novembre, 2016, 17:40

"Ieri stava un po' meglio, tra stasera e domani mattina vedrò - esordisce il serbo in sala stampa - se sarà in grado di giocare". Mihajlovic poi si lascia andare ad una battuta. Io spero che Belotti possa restare qua, almeno fino a quando sarò io l'allenatore del Toro. Per questo vincendo con Chievo ti metti in una posizione tranquilla.

Sulle potenzialità di questo Torino, Mihajlovic non ha dubbi, ma predica calma: "Le altre squadre davanti a noi vinceranno e ci sono stati pochi passi falsi". L'allenatore del Torino poi torna sulla vittoria di Crotone: "Non ero contento perché non abbiamo fatto quanto dovevamo". Se recuperiamo palloni possiamo fare male. "Dobbiamo migliorare rispetto a settimana scorsa, quando si fa possesso palla bisogna creare di più". Anche non giocando bene si può vincere, non si possono sempre fare 5 gol. Se crescono come uomini, cresceranno anche come giocatori. I calciatori di oggi sono più professionali rispetto ai miei tempi, anche se comunicano poco tra di loro. Quello della passione è un discorso che riguarda tutto lo sport. Certe gare sono difficile e sapevo che il Crotone non avrebbe giocato, così come sarà domani. "I ragazzi non devono avere l'ansia del risultato, ma sapere che se l'approccio e l'atteggiamento saranno quelli giusti automaticamente il risultato arriverà". L'importante su Belotti è che se un giorno andasse via paghino questi soldi così si rifà tutta la squadra.

Mihajlovic conclude la conferenza con un pizzico di ironia: "Ho sbagliato periodo in cui giocare, se scendessi in campo oggi credo che varrei pure io 100 milioni".

Altre Notizie