Martedì, 25 Giugno, 2019

Usa, la denuncia degli esperti: "Ombra hacker sulle elezioni, Clinton chieda riconteggio"

Proteste a Washington contro il TPP l’accordo commerciale per l’Asia sconfessato da Trump Proteste a Washington contro il TPP l’accordo commerciale per l’Asia sconfessato da Trump
Acerboni Ferdinando | 25 Novembre, 2016, 11:00

Niente muro ai confini con il Messico. Il presidente eletto Donald Trump rilascia un video di due minuti e mezzo in cui traccia le linee iniziali del suo governo.

L'uso delle schede elettroniche è diffuso in alcune contee del Wisconsin, ed è stato vietato in altri casi, tra cui la California, dopo che gli analisti hanno più volte dimostrato la facilità con cui possono essere manipolati i dati. Nell'ambito di questo piano - ha proseguito - ho chiesto al mio team di transizione di mettere a punto una lista di azioni esecutive da intraprendere il primo giorno per riformare le nostre leggi e riprenderci i nostri posti di lavoro.

Il Tpp, il Partenariato transpacifico, dovrà essere sostituito da "accordi commerciali bilaterali equi".

Per quanto riguarda l'immigrazione, Trump chiederà al Dipartimento del Lavoro di aprire un'indagine su tutti gli abusi al programma di visti che "minacciano i lavoratori americani".

Le elezioni hanno fatto emergere, tra l'altro, in maniera lampante, parlo ovviamente di noi italiani, tutto il nostro provincialismo, la nostra voglia, per fortuna non di tutti, di salire sul fatidico carro del vincitore, peccato che i conti sono stati fatti male, inoltre, diciamocelo sommessamente, tra i tanti nostri difetti c'è quello di non conoscere bene su larga scala le lingue straniere e questo comporta che siamo costretti a vivere di luce riflessa di ciò che ci raccontano gli altri e ciò nonostante presumiamo di avere le nostre idee di politica estera con la presunzione addirittura di schierarci.

In un'intervista al New York Times, Trump manifesta inedite aperture sull'accordo raggiunto a Parigi lo scorso dicembre su clima e spiega anche di non voler perseguire l'ex rivale democratica Hillary Clinton ( "Non voglio infierire, ha già sofferto troppo") e di non considerare più la tortura utile per combattere il terrorismo.

Il 10 novembre, il senatore Charles E. Schumer (D-N.Y.), che sarà probabilmente il nuovo leader della minoranza al senato, ha comunicato al consiglio esecutivo dell'AFL-CIO che il trattato non sarebbe stato ratificato dal Congresso, e le relazioni indicano che l'amministrazione Obama ha rinunciato ad affrontare la questione negli ultimi due mesi precedenti l'insediamento di Trump.

Trump ha infine comunicato che chi lavora per il governo statunitense non potrà fare attività di lobby per cinque anni.

Nessuna reazione ufficiale dal fronte Clinton fino a ora, chi invece non si tira indietro e sembra raccogliere il suggerimento è Jill Stein, candidata alla presidenza per i Verdi che ha lanciato un sito Internet con una raccolta fondi necessaria per presentare la richiesta di riconteggio.

Altre Notizie