Sabato, 19 Ottobre, 2019

Giornata Internazionale contro la violenza alle donne, le iniziative

Il 25 novembre arriva a Roma ‘Colpita affondato’ l’iniziativa della Federazione Kickboxing con patrocinio della Polizia di Stato Il 25 novembre arriva a Roma ‘Colpita affondato’ l’iniziativa della Federazione Kickboxing con patrocinio della Polizia di Stato
Evangelisti Maggiorino | 24 Novembre, 2016, 22:00

Un comune con un sindaco donna, Maria Rosaria Punzo, una giunta rosa e una percentuale di consigliere donne più elevata dell'hinterland napoletano.

Torna il tradizionale appuntamento con la Giornata mondiale contro la Violenza sulle Donne, questo venerdì 25 novembre.

A seguire alle ore 19 presso l'Expo Room sarà inaugurata la mostra benefica "L'Arte Incontra Scarpe Rosse": una selezione di opere dell'artista Tara legate a tematiche sociali e campagne di solidarietà, come la guerra, la violenza contro la donna, le disparità sociali, volte a sensibilizzare l'opinione pubblica sulla necessità di combattere con decisione la violenza sulle donne.

"Ci siamo in questa battaglia, siamo al fianco delle donne vittime di violenza e le invitiamo a denunciare". Una iniziativa divisa in tre tempi: alle 9 a Colle, alle 10 a Vicarello e alle 11 a Stagno, proprio dove si trova la panchina imbrattata, cerimonia a cui parteciperanno anche le scuole. Il programma della giornata, illustrato al Comune nel corso di una conferenza stampa, alla quale hanno partecipato amministratori locali, docenti e rappresentanti del mondo associativo, ha previsto - e già da alcuni giorni - l'installazione, nel centro storico, delle sagome femminili di colore bianco, a grandezza naturale, che sono state sistemate lungo le vie del centro storico. Durante il percorso gli studenti del liceo offriranno delle performance che accompagneranno il corteo fino a piazza Rossellini dove alle 17,30 si svolgeranno esibizioni artistiche a cura dello stesso Pertini e dell'Istituto comprensivo Corrado Melone.

"La scelta della ciclopasseggiata non è a caso", sottolinea l'assessore allo sport Taglialatela annotando che da sempre "lo sport è il miglior strumento di aggregazione sociale". Perché, come recita uno degli slogan proposto dai ragazzi, "la partita contro la violenza sulle donne è da vincere a tutti i costi". "Si tratta di un eccezionale sodalizio, consolidatosi negli anni, che vuole contrapporre una barriera di 'donne per le donne' all'indicibile barbarie che vediamo consumarsi con mostruosa frequenza". No al silenzio, si alla sinergia tra istituzioni, associazioni, forze dell'ordine che possano aiutare le vittime ad uscire dall'ombra della violenza.

Altre Notizie