Domenica, 20 Ottobre, 2019

Usa-Giappone, Abe: "Trump un leader affidabile"

Usa-Giappone, Abe: Usa-Giappone, Abe: "Trump un leader affidabile"
Evangelisti Maggiorino | 20 Novembre, 2016, 22:57

Nei mesi passati Trump ha ripetuto più volte di essere intenzionato a ritirare le truppe americane dal Giappone e dalla Corea del Sud, ancora un volta per mostrare ai cittadini Usa la sua intenzione di chiudere le frontiere e usare tutte le risorse dello stato all'interno.

"Se la Russia tifava per Trump, è facile capire chi quella notte non lo sosteneva", - ha scritto il giornale avendo in mente i propositi di Kiev per vedere alla Casa Bianca Hillary Clinton. Particolare ansia aveva generato inoltre negli ambienti di governo in Giappone l'opposizione di Trump al trattato di libero scambio TPP (Partnership Trans Pacifica), su cui Abe aveva puntato per rivitalizzare l'economia del suo paese. Abe è il primo leader straniero incontrato da Donald Trump dopo la sua elezione.

Lo stesso Abe, prima di lasciare Tokyo per Washington questa settimana, ha ribadito alla stampa domestica che l'alleanza con gli Stati Uniti è il "fondamento" della diplomazia e della sicurezza del Giappone. "Ho rinnovato la mia convinzione che con Trump potremo stabilire una rapporto di collaborazione". Tutti gli occhi del mondo in questi giorni sono puntati sulle nomine agli Esteri e al Tesoro.

"Credo che senza fiducia l'alleanza di due nazioni non avrebbe mai potuto funzionare in futuro", ha detto il primo ministro giapponese. Il cosiddetto omoiyari yosan, "budget di cortesia", si aggira intorno al 75 per cento della spesa totale dei due governi ed è il più alto tra i paesi che ospitano basi americane sul loro territorio (l'Italia ad esempio, contribuisce al 40 per cento). Clapper ha comunicato la sua decisione alla Commissione Intelligence della Camera dei Rappresentanti.

Dal canto suo, The Donald si è affidato a Facebook per sottolineare come la visita di Abe sia stata "un piacere" e abbia permesso di avviare "una grande amicizia".

Altre Notizie