Martedì, 16 Luglio, 2019

Vittoria sugli Springboks a Firenze (20-18)

Cacciopini Corbiniano | 20 Novembre, 2016, 13:21

Problema risolto con la palla rubata e Italia nella storia. Gode anche il capitano Parisse, che racconta un piacevole episodio accaduto qualche mese fa: "Quattro mesi fa ho incontrato Conor per un caffè a Parigi e una delle prime cose che mi ha detto è stata 'dobbiamo battere il Sudafrica'". Resta la quarta potenza mondiale del rugby. Ci sarà inoltre la possibilità di vedere la partita tra Italia e Sudafrica anche in streaming gratuito online sulla piattaforma DPlay. Non possiamo che essere anche noi d'accordo con questo punto di vista, considerando che sulla carta è veramente difficile ipotizzare un successo dell'Italia contro un avversario come gli Springboks.

A Firenze aveva piovuto tanto, ci si poteva aspettare tanti up and under e invece l'Italia ha cominciato a giocare alla mano, attorno ai raggruppamenti ma non disdegnando il coinvolgimento delle linee arretrate sempre però privilegiando gli incroci (e qui si è vista la mano del nuovo ct) sulle sventagliate al largo.

Ma all'11' gli azzurri rinunciano ad un calcio, conquistano la touche dalla rimessa e Van Schalkwyk (sudafricano naturalizzato) conclude in meta la maul avanzante. Il SudAfrica cerca la vittoria a testa bassa, ma rischia troppo e l'Italia va ancora a metà con Fuser. Calcio da una parte (Jantjies) e calcio dall'altra (Canna) e a 15 minuti dal termine l'Italia è ancora avanti.

Malagò: "Orgoglioso Italia, è rivincita di O'Shea" - "Sono felice, questa vittoria ci voleva per ridare fiducia a un ambiente che sicuramente come risultati sportivi nella scorsa stagione non ha brillato". Al 45' arrivano i primi tre punti del secondo tempo:l'arbitro George Clancy sancisce un calcio di punizione a favore degli Springboks per un placcaggio pericoloso commesso dal terza linea azzurro Francesco Minto. Lambie piazza per il 10-15. La trasformazione di Carlo Canna porta in avanti gli azzurri davanti al proprio pubblico 7-5. Van Schalkwyk esce per un infortunio alla coscia destra ed entra Biagi per il primo cambio forzato di O'Shea, Padovani centra l'acca e l'Italia accorcia sul 10-12, score con cui si va all'intervallo e che i tricolori preservano dagli attacchi degli Springboks.

Altre Notizie