Sabato, 21 Settembre, 2019

Twitter dichiara guerra al cyberbullismo

Twitter dichiara guerra al cyberbullismo Twitter dichiara guerra al cyberbullismo
Acerboni Ferdinando | 17 Novembre, 2016, 09:56

La guerra al cyberbullismo parte sopratutto dai social network.

La prima novità riguarderà la cosiddetta "funzione muta". In particolare, a essere rivista è la funzione "mute" che consente ai cinguettatori del globo di 'ammutolire', cioè di non vedere, dei determinati contenuti: da oggi non si applica più solo ai profili come avveniva in passato. Allo stesso tempo, sono state aggiornate le modalità con cui 'denunciare' condotte che violano le politiche di Twitter, ovvero qualsiasi cosa offenda le persone "in base alla razza, l'etnia, l'origine, l'orientamento sessuale, il genere, l'identità di genere e la religione".

In un'era in cui è davvero facile portarsi all'utilizzo delle piattaforme di social networking, ci si è resi conto di un nuovo modello comportamentale che, similmente ad una situazione di vita reale, conduce al perpetrarsi di comportamenti scorretti che ledono le libertà e le dignità del singolo individuo cui si rivolgono. Twitter è pronta ad aumentare il suo tempo di reazione, rendendo più veloce e più attiva la sua presenza a seguito di una "denuncia".

"Questo e' un altro passo per cercare di affrontare gli abusi e per farlo nel modo più rapido ed efficace", afferma Twitter.

Altre Notizie