Giovedi, 21 Novembre, 2019

Giornata mondiale diabete: domani open day al Policlinico Gemelli

Giornata mondiale diabete: domani open day al Policlinico Gemelli Giornata mondiale diabete: domani open day al Policlinico Gemelli
Machelli Zaccheo | 15 Novembre, 2016, 07:54

Nella notte tra il 14 e il 15 novembre l'orologio della Torre municipale sarà illuminato di blu per la Giornata Mondiale del Diabete cui anche l'Amministrazione Comunale ha aderito.

Dalle 10 alle 16 di lunedì 14 novembre al San Raffaele di Milano sarà infatti possibile usufruire di uno screening gratuito della glicemia capillare (fondamentale per la diagnosi precoce) e della retinopatia diabetica, una complicanza del diabete che se non viene curata può portare alla perdita totale della vista.

Ad animare la giornata saranno migliaia di volontari, pazienti, familiari, medici e infermieri che organizzeranno oltre 1200 eventi e iniziative in 500 città della penisola, che offriranno l'opportunità di valutare il proprio rischio di sviluppare il diabete riempiendo un semplice questionario, e di scoprire come effettuare la prevenzione e alla corretta gestione della malattia.

Il tema della giornata mondiale di quest'anno è "Occhio al diabete".

Considerando che prevenire è meglio che curare, i medici sottolineano che sin piccoli è importante educare a uno stile di vita sano, abituando i bambini a svolgere attività fisica e puntando su una corretta alimentazione. Di qui la scelta di colorare di blu, per tre giorni, la Torre dell'Orologio del palazzo istituzionale al fine di accendere i riflettori dell'opinione pubblica su questa patologia. E le luci, sempre blu, coloreranno anche la facciata e i corridoi esterni dell'Ospedale pediatrico fiorentino.

"La Regione Toscana è molto impegnata in un percorso di tutela delle persone con diabete - è la dichiarazione dell'assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi - per garantire la disponibilità del massimo delle risorse tecnologiche, nel rispetto dell'appropriatezza prescrittiva e della sostenibilità economica, sia per quanto riguarda il diabete di tipo 1, che è la patologia cronica endocrinologica più frequente nell'età evolutiva, che per il diabete di tipo 2". Negli ultimi anni gli stili di vita inappropriati - alimentazione, sedentarietà, sovrappeso - stanno causando un aumento incontrollabile della malattia.

La prevenzione resta la prima e più efficace metodologia di cura. Grazie alla partnership con l'Agenzia Intenzionale per la Prevenzione della Cecità (IAPB Onlus) e Diabete Italia, in più di 80 Diabetologie si parlerà anche di prevenzione della retinopatia diabetica.

Altre Notizie