Martedì, 16 Luglio, 2019

Donald Trump presidente Usa. Cosa ne pensano i catanesi?

20161022_renzi_trapani_u-1 Usa2016
Evangelisti Maggiorino | 15 Novembre, 2016, 05:59

"Sono delusa e mi dispiace non aver vinto queste elezioni", ha detto. L'Ufficio presidenziale sudcoreano ha convocato una seduta del Consiglio sulla sicurezza nazionale per discutere "il potenziale impatto delle elezioni presidenziali" Usa, riferisce l'agenzia Yonhap, in merito alla stretta attenzione sul voto Usa per gli effetti che ci sarebbero potuti essere in Asia a seconda del candidato vincente. Si, ma in parte: è ormai chiaro che la vera responsabilità è da attribuire a quel partito democratico che ha scelto di affidarsi ad una Hillary Clinton, rappresentante di quell'establishment che ha creato sin dalle primarie (o forse anche prima) una vera e propria frattura nell'elettorato del paese.

"È una sconfitta dolorosa, e lo sarà per molto tempo". "Non era il risultato che volevamo e per il quale abbiamo lavorato". Abbiamo visto che la nostra nazione è più divisa di quanto pensavamo. Grazie a Bill e Chelsea e tutta la mia famiglia: "il mio amore per voi va oltre le parole che posso esprimere, mi avete dato conforto, io sarà sempre grata anche a questo staff cosi devoto". Hillary Clinton ha dovuto così preparare il suo discorso da sconfitta.

E mentre arrivano i primi auguri istituzionali, Legambiente non nasconde le sue preoccupazioni per il futuro delle politiche ambientali e per la linea che gli Stati Uniti adotteranno durante la Cop22 a Marrakesh. Negli USA, infatti, si pensava che bastasse di per sé il sesso della Clinton per sbaragliare l'avversario, più dell'esperienza e del savoir faire politico. In sostanza, "l'economia deve funzionare per tutti, il sogno americano è grande per tutti, per le donne, i disabili, gli omosessuali".

"Ha ragione Obama: il sole sorgerà lo stesso domani. - dichiara Rossella Muroni presidente nazionale di Legambiente - anche se per la partita ambientale e climatica si apre una fase critica". Sostanzialmente hanno sbagliato tutti.

"Niente mi ha reso più orgogliosa di essere la vostra sostenitrice". "Per molti paesi nel mondo le politiche della globalizzazione hanno funzionato ma gli effetti collaterali vanno tenuti presenti e analizzati" mette in evidenza Rice, precisando che "c'è bisogno di attenzione sulla crescita e su una crescita inclusiva perché la crescita è stata troppo bassa troppo a lungo".

Altre Notizie