Giovedi, 19 Settembre, 2019

Dopo caso Ashley Madison violato un altro sito di incontri

Dopo caso Ashley Madison violato un altro sito di incontri Dopo caso Ashley Madison violato un altro sito di incontri
Acerboni Ferdinando | 15 Novembre, 2016, 03:21

Un attacco di dimensioni gigantesche, di poco inferiore a quello a Yahoo del 2014 che ha riguardato circa mezzo miliardo di utenti. LeakedSource, che documenta le brecce dando conto dell'entità delle violazioni, ha ora riferito che gli account esposti sono 412.214.295, estratti da 6 database relativi a oltre 5 siti: Adultfriendfinder.com (339.774.493 account), Cams.com (62.668.630 account), Penthouse.com (non più di proprietà dell'azienda, 7.176.877 account), Stripshow.com (1.423.192 account), iCams.com (1.135.731 account), mentre 35.372 utenti sono afferenti a diversi domini. Tra le altre password definite imprudenti e molto comuni c'è anche 'iloveyou'. Dalle prime informazioni acquisite sembrerebbe che l'attacco informatico più pesante sia avvenuto ai danni del portale AdultFriendFinder dal quale sono stati sottratti indirizzi email, nomi utente, password e lo storico di tutte le transazioni effettuate.

Come spiega LeakedSource, Friend Finder Network Inc. è una società che opera sul mercato con una vasta gamma di servizi per adulti: si parla di una banca dati che raccoglie vent'anni di dati dei propri utenti. Il primo, un portale di incontri clandestini per adulti (leggasi: persone spesso sposate) ha perso il controllo su oltre 300 milioni di account.

AdultFriendFinder è stato fondato nell'ormai lontano 1996 e sembra proprio che i dati finiti online partano proprio da quella data. La cosa sicuramente più grave è che degli account facevano parte anche 15 milioni che presumibilmente avrebbero dovuto essere cancellati.

Altre Notizie