Sabato, 21 Settembre, 2019

Sanità, il ministro Lorenzin: "Massima attenzione al Gaslini"

ANSA									+CLICCA PER INGRANDIRE ANSA +CLICCA PER INGRANDIRE
Machelli Zaccheo | 15 Novembre, 2016, 01:35

Lo ha annunciato il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, dopo aver incontrato questo pomeriggio all'ospedale pediatrico Gaslini di Genova una delegazione di precari.

Genova - "Il Gaslini ha avuto un contributo eccezionale insieme con altre due strutture".

Il ministro Lorenzin, prima di far visita al reparto di diabetologia, ha ascoltato le richieste dei ricercatori dell'Ospedale in protesta per la loro situazione di precariato: "Nella legge di bilancio - prosegue il ministro Lorenzin - io ho fortemente voluto che una parte di aumento del fondo fosse vincolato per un fondo strutturale per le stabilizzazioni e lo sblocco del turn over dove prevediamo più di 7000 persone che potrebbero anche aumentare in base alle stabilizzazioni di precari sia infermieri che medici".

"Il Gaslini è un punto di riferimento della pediatria in Italia e a livello internazionale - ha commentato il ministro alla Salute Beatrice Lorenzin - anche grazie alla medicina transfrontaliera". Il diabete per l'Italia è una malattia da gestire ma anche da sconfiggere, l'abbiamo inserito nei nuovi livelli essenziali di assistenza e stiamo lavorando all'interno del nomenclatore per i device di nuova generazione per dare sostegno alle famiglie.

Tra i problemi però spiccano le liste d'attesa e la recente inchiesta sulla Asl 1 Imperiese: "Le liste d'attesa sono un tema totalmente regionale e di organizzazione ma per il Governo e per me sono un punto che va assolutamente sbloccato". Ancora: "Abbiamo messo nella norma di selezione dei nuovi direttori generali il tema delle liste d'attesa: se risolve il problema il direttore va bene, altrimenti decade". Ancora: "Se cambia il titolo Quinto non ci saranno più differenze da regione a regione, perché i piani diagnostici e terapeutici sono normativa generale di competenza dello Stato e le Regioni dovranno applicare le disposizioni che il ministero farà con le società scientifiche, in modo concordato, dando un accesso all'articolo 32 della Costituzione uguale in tutto il paese". Questi elementi sono aggiuntivi rispetto a quelli già effettuati rispetto allo scorso anno dove abbiamo ricevuto il fabbisogno delle Regioni gli abbiamo dato il via libera ad assunzioni a tempo indeterminato.

Altre Notizie