Sabato, 26 Settembre, 2020

Donald Trump farà arrestare Hillary Clinton?

20161022_renzi_trapani_u-1 Usa2016
Evangelisti Maggiorino | 14 Novembre, 2016, 23:55

Da first lady a senatrice, da segretario di Stato a candidata democratica alla Presidenza USA: davvero la carriera politica di Hillary Clinton potrebbe finire qui? Secondo Paola, il miliardario newyorkese ha vinto grazie all'umiltà: "Non è il razzista misogino che raccontavano tutti". Questo non è l'esito che non volevamo.

"Mi sento delusa come voi, è doloroso e lo sarà per molto tempo": ha detto ancora Hillary Clinton di fronte ai suoi sostenitori riuniti in un albergo di Manhattan. Ma voglio che ricordiate una cosa, la nostra campagna riguardava il nostro Paese e non una persona.

NEW YORK- Voto shock negli Stati Uniti, sovvertendo tutti i pronostici della vigilia, Donald Trump è il nuovo presidente! "Rispetto della legge, libertà di espressione e religione, il rispetto per questi valori ci porterà avanti e continueremo a rispettarli". Ha detto alla gente quello che voleva sentirsi dire: che sarebbe cambiato, che avrebbe "bonificato la palude", che avrebbe combattuto il terrorismo e l'immigrazione clandestina, che l'America sarebbe ritornata grande e che l'economia e il benessere sarebbero ritornati ai livelli antecedenti la globalizzazione. La nostra responsabilità come cittadini è quella di continuare a fare la nostra parte per costruire quell'America migliore, più forte e più giusta che cerchiamo. Quindi quello che succederà dipende molto da quello che farà, da adesso in poi, Trump. "Ma per favore non smettete mai di credere che valga la pena di lottare per ciò che è giusto".

Tailleur nero, impreziosito dallo scollo viola, in tinta con la cravatta del marito Bill dietro di lei sul palco con la figlia, Chelsea, Hillary ringrazia la famiglia e le migliaia di militanti che l'hanno sostenuta.

L'agenzia di stampa France Presse ha parlato con Larry Sabato, direttore del Centro per la politica dell'Università della Virginia e autore del blog Crystal Ball, sul quale aveva prospettato un'ampia vittoria della candidata democratica. Non è infatti un caso che una delle prime dichiarazione dell'ex tycoon sia stata "Sarò il presidente di tutti, è ora di unirci", frase che ci saremmo tranquillamente aspettati da una Clinton qualunque.

Altre Notizie