Domenica, 25 Agosto, 2019

La Ctoce Rossa in piazza per la Giornata mondiale del diabete

La Ctoce Rossa in piazza per la Giornata mondiale del diabete La Ctoce Rossa in piazza per la Giornata mondiale del diabete
Machelli Zaccheo | 13 Novembre, 2016, 16:11

La giornata mondiale del diabete si celebra in tutto il mondo ed è il più grande evento di sensibilizzazione e informazione sulla patologia. "Per chi ne avrà bisogno, verrà aperta una 'porta di ingresso' al Percorso Diagnostico-Terapeutico Assistenziale per le persone con diabete".

Durante tutta la giornata ci saranno anche banchetti tematici per offrire informazioni al pubblico, i volontari di SOStegno 70 per la promozione della ricerca per il diabete giovanile e i nutrizionisti del Progetto EAT - Alimentazione sostenibile, disponibili a dare consigli per uno stile di vita equilibrato e salutare. La patologia diabetica ha un costo molto elevato sia per le persone che per la società. I messaggi chiave che guidano la campagna sono principalmente due: lo screening del diabete di tipo 2 è importante per modificare il suo corso e ridurre il rischio di complicanze; l'individuazione delle complicanze del diabete è una parte essenziale della gestione di tutti i tipi di diabete. Oggi in Italia si calcolano più di 3,5 milioni di persone con diabete diagnosticato (6,2% della popolazione) di cui oltre il 90% di tipo 2, 1 milione di persone con diabete tipo 2 non diagnosticato (1,6% della popolazione) e 3,6 milioni di persone (6,2% della popolazione) con una alterazione dei valori della glicemia tali da configurare un alto rischio di sviluppare il diabete di tipo 2.

Il diabete di tipo 1, il cosiddetto diabete giovanile perché insorge prevalentemente in bambini e adolescenti, colpisce circa 250 mila di persone in Italia; sono 2.500 le nuove diagnosi ogni anno nel nostro Paese.

La prima forma di trattamento della retinopatia diabetica è il miglior controllo possibile della glicemia, evitando ampie oscillazioni.

Una malattia che può portare alla morte. I pazienti hanno problemi di salute che possono essere anche gravi e sfociare in complicanze a lungo termine. La terapia chirurgica viene praticata nelle fasi avanzate, quando si sono formate emorragie e proliferazioni che invadono il corpo vitreo oppure si è verificato un distacco di retina.

Altre Notizie