Giovedi, 14 Novembre, 2019

Parisse chiede di avere fiducia: "Questa squadra si toglierà tante soddisfazioni"

Parisse chiede di avere fiducia: Parisse chiede di avere fiducia: "Questa squadra si toglierà tante soddisfazioni"
Cacciopini Corbiniano | 13 Novembre, 2016, 04:26

"Io non ho tanto tempo, vorrei cogliere subito i risultati positivi - precisa - ma il mio ruolo è accompagnare la squadra", ribadendo di essere "veramente fiducioso e convinto che con questa metodologia di lavoro ci toglieremo tante soddisfazioni". "Siamo persone molto competitive, non ci piace perdere", è l'esordio del commissario tecnico dopo la partita. "Se qualcuno nello spogliatoio si è compatito ed è entrato a testa bassa - ribadisce a fine match - allora farà bene a non venire in domani al campo ad allenarsi". Ci sono molti dettagli tecnici da analizzare ma i cambiamenti non avvengono in una notte. "A volte però bisogna ammettere che giochi contro una squadra più forte".

Gli fa sostanzialmente eco il capitano Sergio Parisse: "Concordo con Conor, è l'inizio e non si può cambiare molto velocemente".

A meno di ventiquattro ore dalla sfida inaugurale della serie d'autunno per gli Azzurri di Conor O'Shea i biglietti sono esauriti nei settori di Curva e Distinti, mentre le disponibilità sono ormai limitate in Tribuna Tevere e Tribuna Monte Mario. Finché si lavora come si deve in allenamento e finché seguiamo il game plan che vogliamo vedo il bicchiere mezzo pieno. "Sul campo loro erano molto più forti di noi, ma se si guarda solo al risultato non si può capire la partita". Ma quello che conta è parlare con ogni giocatore per capire da dove sono nati gli errori per crescere. Dall'interno vi posso dire che il modo in cui ci stiamo allenando è di grande qualità.

"Non posso certo dire di essere soddisfatto, ma la nostra squadra si è dimostrata molto coraggiosa, giocavamo contro una delle migliori squadre del momento che veniva dopo aver perso con l'Irlanda. Ogni giocatore oggi può imparare dai suoi errori, ma credo che ogni giocatore dev'essere orgoglioso della prestazione fatta".

Altre Notizie