Giovedi, 18 Luglio, 2019

Mark Zuckerberg: Facebook non ha influenzato le Elezioni USA 2016

Acerboni Ferdinando | 11 Novembre, 2016, 22:24

Non sanno più cosa inventarsi quanti odiano il neo eletto Trump.

"Se credete a una cosa simile, allora penso che non avete interiorizzato il messaggio che i sostenitori di Trump stanno cercando di trasmettere in questa elezione -, ha aggiunto il fondatore del social, che ha poi offerto una visione ottimistica della presidenza Trump, affermando che i suoi obiettivi di migliorare l" assistenza sanitaria e la connettivita', non richiedono necessariamente la cooperazione del governo.

Un'idea che lo stesso Zuckerberg, intervenendo alla conferenza Techonomy16, ha definito "piuttosto folle": "L'idea che false notizie pubblicate su Facebook abbiano influenzato in qualche modo le elezioni presidenziali è piuttosto folle", ha dichiarato Zuckerberg rispondendo alla domanda del giornalista David Kirkpatrick.

Facebook, con il passare dei mesi, si è imposto sempre più come una piattaforma d'informazione, dal momento che come ammesso proprio dagli stessi amministratori del sito, il social network viene utilizzato dalle persone anche per informarsi su quanto accade nel mondo. C'era una evidente campagna a favore della Clinton. Il gruppo di Menlo Park era stato criticato in modo duro per aver deciso di licenziare gli editor che sceglievano in modo manuale le notizie. Risultato? Molte notizie prima considerate delle bufale sono finite nella lista di quelle più lette perché seguite da un gran numero di utenti.

L'elezione di Donald Trump alla Casa Bianca non ha sconvolto solo i media internazionali, gli analisti, i commentatori, le cancellerie europee: anche Facebook sembra essere andato nel pallone. "Credo che ci sia una profonda mancanza di empatia nell'affermare che l'unica ragione che ha spinto la gente a votare come ha fatto sia aver visto un po' notizie false". "Valorizziamo la comunicazione autentica e ascoltiamo in modo costante i consigli di chi usa Facebook e preferisce non essere vittima di disinformazione", si legge nel comunicato di Mosseri, in cui si sottolinea che Facebook continua a essere impegnato su questo fronte.

Altre Notizie