Venerdì, 19 Luglio, 2019

L'America scende in piazza contro Trump

Borsa Europa aumenta perdite Borsa Europa aumenta perdite
Acerboni Ferdinando | 11 Novembre, 2016, 21:37

Sorprende un po' invece che le presidenziali a stelle e strisce tocchino anche gli animi dei politici locali che non hanno mancato di dire la loro sia prima che dopo "l'election day" dell'8 novembre.

Tra le migliaia di manifestanti che hanno assediato la Trump Tower sulla Fifth Avenue alcuni hanno anche bruciato maschere ed effigi che rappresentavano il volto del presidente eletto, presente con la famiglia nei suoi appartamenti agli ultimi piani del famoso grattacielo. Inutili gli appelli all'unità e alla necessità di superare le divisioni, in molte città americane si registrano proteste e manifestazioni di piazza. Il traffico nella zona è stato paralizzato per ore. A Manhattan, dove si è svolto un imponente contro il candidato repubblicano, sono state arrestate almeno 30 persone. Il Fmi si attende che l'eccellente rapporto con gli Stati Uniti, maggiore azionista dell'istituto, continui.

"Sarà un grande presidente, è un uomo di visione straordinaria, che sa come essere un capo, che sa tirare fuori il meglio degli americani, come Reagan". Gli agenti hanno risposto lanciando gas lacrimogeni. "No Ku Klux Klan, No razzismo in Usa". Al grido di 'Love Trumps Hate' (l'amore batte l'odio), 'The Future is Female' (il futuro è donna'), e 'No Trump, No Kkk, No racist Usa' (no a Trump, no al Ku Klux Klan, no ai razzisti) in migliaia si sono radunati a Downtown Chicago, mentre una marcia di studenti è stata organizzata anche nel campus di Berkeley.

Dall'altra parte e il giorno dopo, con i risultati sul piatto e Donald Trump proiettato alla stanza ovale, anche Forza Italia dice la sua, col consigliere comunale Stefano Muzi che addirittura paragona la vittoria del tycoon newyorkese a quella di giugno che ha visto Pasqualino Piunti trionfare su Paolo Perazzoli al ballottaggio per la carica di Sindaco di San Benedetto.

A Seattle, la polizia è intervenuta in una sparatoria che ha provocato 5 vittime vicino al luogo delle proteste anti-Trump. Ad Austin, in Texas, erano circa 400 le persone scese in strada.

Altre Notizie