Mercoledì, 17 Luglio, 2019

Bollani, il mio late show in musica

Bollani, il mio late show in musica Bollani, il mio late show in musica
Deangelis Cassiopea | 11 Novembre, 2016, 00:44

"L'importante è avere un piano" è un programma di Stefano Bollani, scritto con Fisco D'Amelio, Simone Di Rosa, Rosaria Parretti. Con queste parole il direttore di Rai 1, Andrea Fabiano, ha introdotto la conferenza stampa tenutasi oggi martedì 8 novembre presso gli Studi Voxson di Roma, e dedicata alla presentazione del nuovo programma che andrà in onda sulla Prima Rete Rai dal 10 novembre, ogni giovedì, dal titolo "L'importante è avere un piano". Alcuni - prosegue - sono degli amici, altri sono artisti che stimo particolarmente e che non potevo non invitare, altri sono talenti insoliti che mi hanno incuriosito e regalato uno stimolo.

Stefano Bollani torna in televisione: giovedì 10 Novembre va in onda in seconda serata suRai 1, alle 23.35, L'importante è avere un piano, night late show all'insegna della musica e dell'improvvisazione. "Io non sono un conduttore", precisa Bollani, "chiacchiero con gli ospiti ma come se fossimo a casa a suonare". Con tutti gli altri, la condizione è sempre e solo la stessa: fare musica assieme, improvvisare.

Accanto a lui e alla sua Resident Band formata da Jeff Ballard alla batteria e Gabriele Evangelista al contrabbasso, sul palco, ogni sera, un parterre diverso di ospiti eccezionali, tra musicisti affermati e nuovi talenti, attori e personaggi dello spettacolo italiano e internazionale, pronti a mettersi in gioco, a divertirsi e divertire con la musica. Ho scelto personalmente ogni ospite sulla base di criteri artistici, certo, ma anche sentimentali. Persino in 'Sostiene Bollani' il mio scopo era essenzialmente quello di raccontare le cose che mi piacevano, e per questo alla fine mi divertivo: se avessi dovuto fare delle lezioni di storia della musica, anche alla mia maniera, mi sarei sicuramente annoiato, perché a me non piace salire in cattedra (tanto meno quelli che lo fanno di 'mestiere').

Nella prima puntata il jazzista italiano ospiterà artisti del calibro di Fiorella Mannoia, che ha da poco pubblicato il suo ultimo disco "Combattente", Francesco De Gregori e Cameron Carpenter, organista che si esibisce con uno strumento particolare. Come? Con sette video realizzati da Valentina Cenni nei panni di 'fata del sonno'.

Sul palco ad ogni puntata interverranno ospiti straordinari tra cui: Renzo Arbore, Elio, David Garrett, Andrew Bird, Ornella Vanoni, Enrico Rava, Francesco De Gregori, Fiorella Mannoia, Cameron Carpenter e The Vegetable Orchestra, Max Gazzè, Samuele Bersani, Daniele Silvestri, Vinicio Capossela, Claudio Santamaria, Valerio Mastandrea, Hamilton De Holan, Michael Kiwanuka, Manu Katchè, Banbardò, Juniorchestra di Santa Cecilia, Igudesman & Joo, Neri Marcorè, Lillo & Greg, Antonio Rezza, Chucho Valdes, Silvia Perez Cruz, Yamandu Costa, Irene Grandi, Carmen Consoli, La batteria, Jan Bang, il trio Daniele Sepe, Nico Gori, Bernardo Guerra, Chano Dominguez e Barbara Casini. "Quindi non saprei come educare qualcuno alla musica, se non dicendogli di cercare di essere curioso e di ascoltare più cose possibili ché prima o poi trovi la chiave d'entrata verso un mondo che ti può appassionare". In quest'ottica il programma è aperto, una sorta di jam session dove passano artisti anche non necessariamente musicisti a divertirsi con noi come Neri Marcoré, Valerio Mastrandrea, Claudio Santamaria, solo per citarne alcuni.

L'importante è avere un piano non è sui social e non ha ancora un'hashtag ufficiale. Le scene sono di Luigi Dell'Aglio e la fotografia di Eugene O'Connor, John McCullagh. La regia è di Cristian Biondani.

Altre Notizie