Venerdì, 18 Ottobre, 2019

L'appello di Garozzo: "Restituitemi la medaglia d'oro di Rio 2016"

Furto
Rubato l’oro di Rio a Daniele Garozzo Furto Rubato l’oro di Rio a Daniele Garozzo
Cacciopini Corbiniano | 10 Novembre, 2016, 19:45

Per diversi motivi, però, il fiorettista acese Daniele Garozzo, oro olimpico a Rio, la sua medaglia d'oro, conquista il 7 agosto 2016, non la potrà mai dimenticare.

Mentre viaggiava, come capita un po' a tutti, Garozzo si è appisolato per circa un'ora. Lo schermidore siciliano ha raccontato di essere stato derubato sul treno per Torino. Il risveglio però è stato bruttissimo: quando ha riaperto gli occhi si è accorto che il suo zainetto era semiaperto e quando ha frugato dentro per controllare se mancasse qualcosa ha dovuto constatare con amarezza che gli avevano rubato proprio la preziosissima medaglia d'oro.

L'atleta ha sporto denuncia alla Polizia Ferroviaria, ma non si perde d'animo e nutre ancora la speranza di potersi vedere riconsegnata la medaglia sottrattagli, oltre a quella di poter conquistare ancora in futuro numerosi trofei: "Sono un 'ansioso' ottimista e quindi guardo al futuro e alle altre medaglie che spero di poter conquistare..." Ma dei 150mila euro vinti non ha tenuto per sé neanche un centesimo, perché ne ha consegnati metà a Medici Senza Frontiere (lui stesso sta studiando per diventare medico) e metà all'associazione siciliana Tenda di Cristo, che aiuta le ragazze madri e i loro figli.

E, con una nota di positività, ha aggiunto: "Se me la volessero restituire, la rimetterei nel posto dov'è giusto che stia, sul comodino vicino al mio letto".

Altre Notizie