Martedì, 17 Settembre, 2019

Abarth 695 Tributo XSR, all'Eicma non solo 2 ruote

Abarth 695 Tributo XSR, all'Eicma non solo 2 ruote Abarth 695 Tributo XSR, all'Eicma non solo 2 ruote
Acerboni Ferdinando | 09 Novembre, 2016, 07:35

L'elemento principale della Yamaha XSR900 Abarth è la posizione di guida, da vera racer: in particolare il manubrio, dalla piega bassa, obbliga il pilota a una posizione "tutta davanti". Il design retrò del cupolino contrasta con la sua struttura hi-tech in carbonio, mentre la sella rivestita in pelle scamosciata ne sottolinea la qualità costruttiva.

Per contenerne il peso ed evidenziarne il suo DNA sportivo, parafango anteriore e codone sono stati realizzati in fibra di carbonio. Sono stati utilizzate luci posteriori integrate e uno speciale portatarga per adattarsi al meglio alla sella aerodinamica. I due mezzi, inoltre, condividono un impianto di scarico Akrapovic in titanio.

La Yamaha XSR900 Abarth ha il logo dello Scorpione su serbatoio, parafango anteriore e codone in carbonio abbinati alla classica livrea grigio/rossa.

È ispirata alle cafè racer degli anni 60 la Yamaha XSR900 Abarth, versione estremizzata della naked heritage di Iwata.

Ma se la giapponese si offrirà al pubblico, la 695 vista al salone resterà un concept. E non è la prima volta che dalla collaborazione nascono esemplari unici. Valida anche per lei la lunga lista di accessori dell'XSR900 standard.

Per celebrare la presentazione della nuova Yamaha XSR 900 Abarth, la Casa dello scorpione svela un nuovo prototipo della 695, nome che si riferisce ad alcune delle auto più speciali mai prodotte dal Marchio. L'utilizzo di componenti in fibra di carbonio sottolinea l'affinità con cupolino, parafango anteriore e cover della sella della moto, anch'essi in fibra di carbonio.

La 695 Tributo XSR si affianca all'omaggio che lo scorso anno lo Scorpione fece sempre a Yamaha con la 695 biposto Yamaha Factory Racing Edition, vettura che riprendeva la trama cromatica della moto M1 che portavano in gara nella MotoGP Valentino Rossi e Jorge Lorenzo.

Altre Notizie