Lunedi, 14 Ottobre, 2019

Diabete, 3 milioni di italiani colpiti da diabete di tipo 2

Diabete, 3 milioni di italiani colpiti da diabete di tipo 2 Diabete, 3 milioni di italiani colpiti da diabete di tipo 2
Machelli Zaccheo | 09 Novembre, 2016, 01:51

Sommando i dati, il 9,2% della popolazione italiana ha la glicemia "sballata".

Secondo l'osservatorio Arno della società italiana di Diabetologia, gli italiani diabetici sono circa 4 milioni e si stima che un altro milione sono quelli non diagnosticati.

Visite gratuite in tutta Italia in occasione della Giornata Mondiale del diabete che si prefigge di puntare i riflettori sulla importanza di riconoscere in tempi brevi i sintomi di una malattia che solamente in Italia colpisce più di 3 milioni di persone. Durante la giornata del diabete nelle centinaia di gazebo e banchetti organizzati in tutta Italia dai Volontari sarà possibile valutare il rischio di sviluppare il diabete nei prossimi anni riempiendo un semplice questionario e ricevere depliant e materiale informativo dedicati alla prevenzione e alla corretta gestione del diabete. La Giornata Mondiale del Diabete è la più grande manifestazione del Volontariato in campo sanitario. Piazze colorate di blu per sette giorni al fine d'informare i cittadini su una patologia che nel mondo coinvolge 415 milioni di persone adulte che però, in base alle stime, potrebbero diventare 640 milioni entro il 2040. Il tema di quest'anno è "Occhi sul diabete": in programma convegni, dibattiti pubblici, spettacoli, passeggiate, mini-maratone, fit-walking e altre attività sportive. Non occorre l'impegnativa. Particolare attenzione sarà dedicata alle donne che hanno avuto il diabete gestazionale, agli obesi e coloro che hanno familiarità di primo grado per diabete di tipo 2.

Sono invece circa 100 i bambini e adolescenti in cura presso la Diabetologia Pediatrica del S. Chiara, dove si registrano in media 12 nuovi casi l'anno.

E' necessario, sottolineano gli esperti, educare i più piccoli a uno stile di vita sano, abituandoli a svolgere attività fisica in modo regolare, nella quotidianità. Abitudini da mantenere anche crescendo, evitando per di più di saltare i pasti, a partire dalla prima colazione.

Dopo i 40 anni, insieme al controllo del peso, all'attività fisica e a un'alimentazione sana, è doveroso controllare la glicemia ogni 2-3 anni in rapporto al tipo di rischio. La prevenzione è fondamentale per prevenire possibili complicanze che possono incidere pesantemente sulla qualità della vita. Nelle giornate da lunedì 7 a venerdì 11 Novembre, dalle ore 15.30 alle 17.30, mediante lo screening eseguito dal Direttore Scientifico dell'Associazione Effra, Dott. Sarà inoltre possibile effettuare, per chi è già diabetico, lo screening per il piede a rischio presso i podologi dell'AIP, aderenti alla campagna di prevenzione.

Controlli specifici anche per cani e gatti - La novità della Giornata mondiale di quest'anno riguarda la prevenzione del diabete nei cani e nei gatti. Il "Mese del Diabete del Cane e del Gatto" durerà per tutto novembre sotto, il patrocinio dell'ANMVI (Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani), e grazie al supporto di MSD Animal Health.

Altre Notizie