Lunedi, 14 Ottobre, 2019

Gemelli disabili per un errore in sala parto

Gemelli disabili per un errore in sala parto 24 anni dopo la Regione Puglia dovrà risarcire 5 milioni Gemelli disabili per un errore in sala parto
Machelli Zaccheo | 08 Novembre, 2016, 23:52

Il Tribunale civile di Bari ha riconosciuto alla famiglia di due gemelli nati con gravi disabilità un risarcimento di circa 2,6 milioni di euro - che con gli interessi e la rivalutazione diventano 4,5 milioni di euro - a causa delle "grossolane omissioni" da parte dei medici al momento del parto. La vicenda è stata ricostruita dalla Gazzetta del Mezzogiorno. Della decisione del giudice, che risale al maggio 2015, riferisce oggi il quotidiano che spiega che i genitori hanno pignorato 6,8 milioni. E ne sono serviti ancora oltre dieci per arrivare a una sentenza di primo grado. Lì la madre era arrivata qualche giorno prima dopo essere stata ricoverata d'urgenza all'ospedale di Gravina in Puglia per il rischio di parto prematuro a 32 settimane. La donna, dopo due giorni di sofferenze, viene trasferita nel reparto di ostetricia di Bitonto dove nascono i bimbi: uno affetto da tetraparesi spastica, l'altro con displasia ectodermica con ritardo psicomotorio. Finora la famiglia ha ottenuto solo 900mila euro, un quinto del dovuto, in attesa del giudizio definitivo. Il giudice non ha individuatoresponsabilità mediche, ma ha rilevato "grossolane omissioni "dei medici di Bitonto".

Il 5 febbraio scorso, fa sapere l'Avvocatura regionale, "il collegio della Corte di appello ha confermato la sospensione della sentenza, ritenendo la sussistenza del fumus di alcuni motivi di appello".

Altre Notizie