Mercoledì, 17 Luglio, 2019

Galliani: "Lavorerò fino al closing per il Milan, poi rimarrò tifoso"

Galliani 'Io nel Milan? 'Momenti Di Gloria'. Suso affare! Voglio battere la Juve dopo il closing resto solo tifoso' Galliani 'Io nel Milan? 'Momenti Di Gloria'. Suso affare! Voglio battere la Juve dopo il closing resto solo tifoso'
Cacciopini Corbiniano | 08 Novembre, 2016, 23:42

"L'amore per il Milan è eterno".

Ricevendo il premio "Guirlande d'Honneur" visibilmente emozionato ha chiarito che al termine delle trattative, tra la dirigenza Berlusconi e quella cinese, si dimetterà dal cda della squadra: "L'amore per il Milan é eterno" ha dichiarato "Fino al giorno del closing sarò assolutamente concentrato sul mio lavoro, come sto dimostrando. Da quel momento in poi resterò un tifoso del Milan".

Adriano Galliani, amministratore delegato del Milan (con, pare, il destino segnato), ha parlato a margine della premiazione a Palazzo Giureconsulti. Ricordo sempre la frase che mi disse trent'anni fa e mi continua a ripetere: "il Milan non afferisce alla sfera del business, ma a quella dei sentimenti". "I dirigenti passano, ma è importante che il Milan continui, poi cerchi di fare bene in futuro come bene abbiamo fatto con il presidente Silvio Berlusconi in questi anni". Peccato che dopo la Juve sia arrivata la partita col Genoa. Suso? Sono molto contento: "è stato un affare, l'abbiamo pagato solamente 200 mila euro".

Sulla squadra rossonera: "E' una buona squadra ma lo era anche l'anno scorso". Ci sono anni in cui i giocatori si separano dalle mogli, e l'anno scorso è stato il record. L'amore per il Milan invece non passa. In trent'anni credo di aver capito i meccanismi come la religione. "Quest'anno sembra un mistero gaudioso", spiega Galliani.

Non poteva mancare una considerazione su Gianluca Lapadula: "Fino al 30 giugno 2015 giocava a Teramo - evidenzia Galliani - e dopo il primo gol in A viene chiamato in Nazionale". Il ragazzo non ci credeva, era a Torino ed è partito come un razzo.

"Lapadula ha una cattiveria agonisticache non ha eguali negli altri 27 giocatori del Milan. Ha una volontà di ferro, se no non si spiegherebbero i 25 gol in Lega Pro, 30 gol in Serie B e 1 in Serie A".

Altre Notizie