Domenica, 16 Giugno, 2019

Il lavoro? Lo cercheremo su Facebook! Inizia la sfida a Linkedin

Facebook sfida LinkedIn Il lavoro? Lo cercheremo su Facebook! Inizia la sfida a Linkedin
Acerboni Ferdinando | 08 Novembre, 2016, 20:55

Se da un lato abbiamo i tradizionali social network, quelli che esattamente come Facebook, Twitter o Instagram sono dedicati principalmente allo svago permettendo di comunicare con amici e conoscenti o condividere contenuti personali, dall'altro lato le piattaforme sociali possono avere anche un'altra valenza, pensata per mettere a contatto professionisti di ogni settore con il mondo del lavoro, per semplificare la ricerca di una nuova occupazione e dare modo a professionisti di ogni età di far conoscere tutte le proprie competenze, come una sorta di curriculum sempre aggiornato, e in questo contesto rientra senza dubbio la piattaforma LinkedIn. Ecco, quindi, che si spiega il perché di questa nuova sfida per il colosso guidato da Zuckerberg.

Facebook potrebbe entrare in diretta competizione con LinkedIn. Andiamo a scoprire i motivi di questa scelta da parte di Facebook e come si evolverà questa sfida con LinkedIn.

Il popolare social network Facebook ha ufficialmente confermato alcune ore fa di aver avviato la fase di beta testing di una nuova funzione: gli annunci di lavoro. Bisogna comunque valutare che, in questo caso, si potrebbero mischiare le offerte di lavoro con la posta normale, come le richieste dei clienti e che questo potrebbe creare confusione. Le aziende, dunque, potranno creare un annuncio di lavoro utilizzando un formato creato ad hoc, mentre gli utenti potranno rispondere attraverso un messaggio.

Le domande presentate saranno ricevute sulla pagina attraverso la posta di Facebook.

Praticamente tutti hanno un profilo Facebook, spesso ricco di informazioni abbastanza dettagliate sulle posizioni lavorative attuali o precedenti della persona, i datori di lavoro, l'istruzione e gli interessi. Molti utenti di LinkedIn visitano il sito solo quando devono aggiornare il loro profilo o sono alla ricerca di un lavoro; Facebook ha invece un bacino di utenza molto piu' ampio.

Non si tratta di un mero sostituto delle tabelle sindacali e dei commercialisti, questo nuovo servizio fa molto di più: calcola quanto dovremmo percepire dati gli anni di esperienza lavorativa e la zona geografica in cui viviamo.

L'acquisizione di LinkedIn da parte della Microsoft costata 26,2 miliardi in contanti potrebbe presto finire nel dimenticatoio, poiché Facebook sta cercando di capitalizzare questo momento di confusione, dovuto al ristagno di un prodotto.

Altre Notizie