Sabato, 20 Luglio, 2019

Emergenza diabete: 1 milione ne soffre, ma non lo sa

Federfarma Emergenza diabete: 1 milione ne soffre, ma non lo sa
Machelli Zaccheo | 08 Novembre, 2016, 19:32

Si può solo curare, non è possibile prevenirlo, ma è essenziale accorgersi subito della malattia.

(Caserta24ore) CASERTA La Settimana del Diabete 2016: Prevenzione e Cura.

Anche a Grottaglie, in Piazza Principe di Piemonte, il 13 novembre dalle ore 9:00 alle ore 13:00, il Comitato della Giornata Mondiale per il Diabete sarà presente con il Presidio Diabetologico.

Come già anticipato, la Giornata Mondiale del Diabete, sarà ospitata in 500 città nelle quali verranno organizzati per 7 giorni di fila eventi volti ad informare i cittadini su una patologia che al giorno d'oggi coinvolge circa 415 milioni di persone adulte, che come già abbiamo anticipato, potrebbero diventare 640 milioni entro il 2030. La Giornata Mondiale del Diabete è la più grande manifestazione del Volontariato in campo sanitario, è realizzata con il Patrocinio del Ministero della Salute, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, il patrocinio della Croce Rossa Italiana, Anci, CONI e la collaborazione del Segretariato Sociale Rai. La novità di quest'anno è la settimana di prevenzione negli ambulatori di Diabetologia e presso i medici di famiglia, che dal 7 al 13 novembre saranno a disposizione per effettuare screening gratuiti al fine di individuare i casi di diabete misconosciuto o di prevenire/ritardare l'insorgenza della malattia con suggerimenti idonei sullo stile di vita. Per tutto il mese di novembre, sono organizzate dai Medici Veterinari, nei loro ambulatori e nelle loro cliniche, numerose iniziative sul territorio. Centinaia di eventi organizzati grazie all'impegno di associazioni di diabetici, operatori sanitari e istituzioni. In tutta Italia si terranno anche convegni, conferenze, spettacoli, dibattiti, passeggiate e mini-maratone, annesse ad altri eventi sportivi. Cresce però anche l'incidenza cioè il rischio di sviluppare il diabete di tipo 1. In questi casi è molto utile l'impiego di creme apposite, come può essere Dexeryl.

I numeri relativi al diabete sono davvero preoccupanti: in Italia si stima che soffrano del disturbo 3,5 milioni di persone; il 90% di loro ha sviluppato diabete di tipo 2. Tra le diverse razze di cani, per esempio, i più soggetti al diabete sono i golden retreiver, labrador, pastori tedeschi, barboncini e yorkshire. Ma c'è di più: un altro milione avrebbe la patologia ma non avrebbe ricevuto una diagnosi. Sommando i due dati la stima complessiva arriva a circa l'8% della popolazione adulta con proiezioni del 10% nei prossimi venti anni. I più colpiti sono i maschi, rispetto alle femmine. Insieme al controllo del peso, all'attività fisica e a un'alimentazione sana, dopo i 40 anni - concludono gli specialisti - è doveroso controllare la glicemia ogni 2-3 anni in rapporto al tipo di rischio.

Altre Notizie