Giovedi, 18 Luglio, 2019

Sampdoria, presentato Pradè in conferenza: "Qui per migliorare"

Ecco Pradè 'Qui per far crescere la Sampdoria c'è un programma importante' Ecco Pradè 'Qui per far crescere la Sampdoria c'è un programma importante'
Machelli Zaccheo | 08 Novembre, 2016, 18:50

Lo ha detto Daniele Pradé, nuovo responsabile dell'area tecnica del club blucerchiato, nel corso della presentazione ufficiale avvenuta stamane a Bogliasco. Ci conosciamo da 30 anni con Osti, sono convinto che questa società abbia voglia di crescere, là dove c'è un programma importante. Ringrazio il presidente Ferrero, un uomo che trasmette una grande carica, sono molto felice di essere qui.

Sulle possibilità del mercato di gennaio: "Quando sono stato contattato nei primi giorni di giugno, ho fatto attenzione alla fase tecnica". Ferrero ha garantito che non ci saranno conflitti con il ds Osti, una posizione ripresa anche da Romei a Il Secolo XIX: "Pradè e Osti saranno complementari, lavoreranno fianco a fianco. A livello sportivo il discorso è un po' aleatorio, ma se voi mi parlate di parte sinistra della classifica e zona Europa con un po' di tempo sì, può essere un obiettivo". "Ho già vissuto emozioni importanti durante il derby e nei minuti finali di Sampdoria - Inter, dove il pubblico ha trascinato la squadra". Sulla squadra, invece, "fra una decina di giorni ci siederemo con allenatore per vedere cosa c'è bisogno e soprattutto cosa c'è da fare con quelli che ci sono e magari no nsono contenti perché giocano poco". "Con Antonio ho trascorso tanti anni insieme e nei prossimi giorni mi farà piacere fare due chiacchiere con lui". "Se un investitore vuole crescere deve capire che deve fidarsi del professionista, se va avanti per fini commerciali non condivido del tutto". Pradè ha firmato fino al termine della stagione con opzioneper il prossimo anno. "Noi adesso abbiamo otto mesi per conoscerci, ma con il presidente e l'avvocato Romei stiamo lavorando per il futuro". Samp come la Fiorentina? "Non parliamo di risultato sportivo, vogliamo portare quei risultati attraverso la crescita".

E proprio il paragone con Firenze è ricorrente a Bogliasco: "Credo che qui ci siano tutti i presupposti per arrivare ai livelli della Fiorentina".

Sull'esperienza a Firenze: "Non è il momento di far polemiche". Domenica scorsa è stato emozionante tornare a Firenze lì ho lavorato bene e ho ottimi ricordi. Il più bello? La vittoria con la Juventus e la tripletta di Giuseppe Rossi. "Forse il mio unico rimpianto è stato Mario Gomez".

Altre Notizie