Domenica, 20 Ottobre, 2019

Incidenti stradali, diminuiscono vittime

Incidenti stradali, diminuiscono vittime Incidenti stradali, diminuiscono vittime
Esposti Saturniano | 07 Novembre, 2016, 21:08

Nel 2015, per la prima volta dal 2001, è tornato a crescere (+1.4%) il numero delle vittime, a fronte di una flessione dell'1,4% degli incidenti e dell'1,7% dei feriti.

Lo dichiara Sandro Zucchi, presidente dell'Automobile Club di Viterbo, nel corso del quale sono stati resi noti i dati definitivi degli incidenti stradali, dopo quelli provvisori anticipati nel luglio scorso.

"Questo è quanto emerge dal workshop "Incidentalità stradale: strumenti innovativi nella misurazione e valorizzazione di nuove fonti per l'analisi del fenomeno" tenutosi oggi a Roma da Istat e Aci".

Secondo i dati, ancora, si apprende come gli incidenti stradali si verifichino maggiormente nei grandi comuni, con un aumento dell'8,6%, il che vuol dire che il pericolo maggiore si nasconde nei centri abitati, laddove la scarsità di controlli, in confronto a quelli messi in atto sulle strade a scorrimento veloce, miete più vite della velocità stessa.

Anche i feriti gravi risultano in aumento nel 2015: sulla base dei dati di dimissione ospedaliera, sono stati quasi 16 mila contro i 15 mila del 2014 (+6,4%).

L'aumento delle vittime di incidenti stradali registrato nel 2015 ha riguardato in particolar modo i motociclisti (773, +9,8%) e i pedoni (602, +4,1%). Ogni milione di abitanti si contano 52 morti per incidente stradale nella Ue28 e 56 nel nostro Paese, che si colloca al 14° posto della graduatoria europea, dietro Regno Unito, Spagna, Germania e Francia. Calano, invece, le vittime tra gli automobilisti (sono state 1.468, scese dell'1,5%), i ciclisti (251, -8,1%) e le persone a bordo di scooter (105, -6,3%). Tra le principali cause di incidenti, precisa l'Istat, si trovano la guida distratta, la velocità elevata e il mancato rispetto della distanza di sicurezza (nel complesso il 38,9% dei casi). Tra i comportamenti negativi alla guida che sono stati sanzionati sono state registrati l'eccesso di velocità, il mancato utilizzo di dispositivi di sicurezza e l'uso del cellulare alla guida.

Altre Notizie