Giovedi, 18 Luglio, 2019

Pd, Guerini: posizione Bersani crea sconcerto in nostra comunità

Bersani Pd, Guerini: posizione Bersani crea sconcerto in nostra comunità
Evangelisti Maggiorino | 07 Novembre, 2016, 15:03

"Ma se il segretario dice fuori fuori, bisognerà anche rassegnarsi a un certo punto". “Perché lItalicum insieme alla riforma – ha aggiunto - è un cambiamento radicale della forma di governo, andiamo a un governo del capo, con parlamentari largamente nominati, con un capo scelto non si sa come, quindi col rischio di aprire unautostrada a qualcuno e qualcosa che non siamo noi”. Dirò alla gente che non ci sta, venite dentro, io sto qua", dice da Palermo l'ex segretario del Pd, "è inutile che si parli di vecchio e nuovo.

Quella di Pier Luigi Bersani, che parla di un Pd che si regge su arroganza e sudditanza, "mi sembra una posizione molto strumentale".

Il discorso finale di Matteo Renzi inzia con un breve black out che lascia tutti al buio a scherzare dopo la battuta del premier: "Un castigo divino per i vostri discorsi di questi giorni", per poi parlare spedito per un'ora.

"Il nostro problema non è che facciamo poche leggi, è che le facciamo male".

"Che miseria umana", ha commentato Bersani le indiscrezioni riportate dalla stampa secondo cui in caso di vittoria del no al referendum il Pd metterebbe fuori dalle liste elettorali gli esponenti della minoranza dissidenti con la linea del sì. Bisogna tornare con i piedi per terra e sdrammatizzare, altrimenti perdiamo tutti e ci ritroviamo il Paese diviso. Mi ha colpito che nessuno dal palco abbia sedato quei cori da operetta. Per l'ex segretario, non è più di un "foglietto": "Il "no" al referendum è un modo per far saltare l'Italicum, il resto sono chiacchiere". Lì cè scritto ‘stai sereno, io per stare sereno voto ‘no perché col ‘no sono sicuro, anche per ragioni tecniche, che lItalicum salta”.

Altre Notizie